Vivevano con centinaia di cani molto denutriti, ratti, e altro: marito e moglie ora rischiano 20 anni

Gli agenti di polizia di Wicomico, dopo essere stati allertati dalle lamentele di numerosi vicini, fanno irruzione in una casa e purtroppo si trovano a essere testimoni di una scena terribile.
1a
I cani erano tantissimi e tutti in condizioni deplorevoli. Erano chiusi in piccoli spazied erano tutti di razza che la coppia avrebbe allevato per poi venderli.
2a
I cani erano 310, sono stati tutti sequestrati e la coppia, Robert Murphy e sua moglie Susan, sono stati arrestati e rischiano venti anni di carcere. Molti dei cuccioli sono a rischio di vita, i medici se ne stanno prendendo cura. I cani erano tutti di razza Pomerania ma ridotti in condizioni veramente disastrose. Molti cuccioli sono stati trovati senza vita, li aveva lasciati sul posto in attesa che i corpini si consumassero da soli. Gli agenti di polizia e i volontari, hanno dovuto fare i turni per enntrare in quella casa, l’odore era talmente forte che dopo appena trenta minuti, bruciavano gli occhi. 
3a
I due malviventi rischiano fino a 20 anni di carcere, per fortuna solo uno dei cani sequestarti è stato sottoposto al sonno eterno, tutti gli altri sono stati messi in adozione e le richieste sono anche numerose.
L’avidità degli umani va oltre ogni immaginazione, non ci si preiìoccupa della vita di anime innocenti. Questi poveri cuccioli erano vittime di esseri abominevoli, e con questo termine mi sono anche mantenuta molto. Il cane dell’immagine, ha gli occhi molto chiari, è cieco, e quegli esseri umani, marito e moglie li tenevano chiusi tra la sporcizia e i ratti, senza neppure badare a curarli o a nutrirli. Molti dei cani seqyuestrati erano talmente magri che non avevano la forza neppure di stare in piedi. Avevano il pelo talmente incrostato che i cano non riuscivano neppure a scodinzolare. E’ terribile quello che queste anime di Dio abbiano dovuto sopportare. 
 
 

Lascia un commento