Quando abbiamo visto il dobermann Spencer l’unica cosa che siamo riusciti a dire è stato “Cosa sta succedendo all’umanità?”. Aveva la schiena spezzata, tante ossa nello stomaco e piangeva per il dolore ma, nonostante tutto, cercava di scodinzolare e leccarci le mani…

Quando i volontari l’hanno trovato le uniche parole che sono riusciti a dire sono state “Cosa sta succedendo all’umanità?”

Spencer è un dobermann… o meglio… era un dobermann perché adesso di lui è rimasta solo l’ombra. Spencer è uno scheletro ambulante, uno spettro che ha paura anche di se stesso…

Non so sa cosa gli è successo. Potrebbe essere stato investito da una macchina o maltrattato da qualcuno. Non si saprà mai perché Spencer non ha un microchip e, dunque, non ha un’identità. L’hanno trovato in queste condizioni e le lastre hanno confermato i peggiori incubi dei suoi salvatori.

Aveva ferite sulla testa…

sulle zampe…

e il suo stomaco era pieno di ossa. Ma, nonostante i dolori che lo facevano piangere, Spencer cercava di scodinzolare e non la smetteva di leccare le mani dei volontari. Un cucciolone di circa un anno che dalla vita ha avuto solo il peggio e che ha visto la parte peggiore dell’umanità.

L'immagine può contenere: sMS

Il cane aveva la schiena spezzata e doveva essere operato d’urgenza. I volontari di Rescue Dogs Rock NYC hanno chiesto l’aiuto della rete per raccogliere la somma necessaria per pagare i vari interventi (che va dai 5700 ai 7000 euro).

(Per aiutare Spencer cliccate QUI.)

L'immagine può contenere: cane e spazio al chiuso

Il cane è stato portato in una clinica veterinaria e operato. Adesso sta molto meglio e i medici dicono che si riprenderà presto. Non sapiamo quando Spencer sarà pronto per un’adozione ma ci auguriamo che possa trovare una casa e una famiglia che gli diano l’amore che si merita e che lo facciano dimenticare le sofferenze.

1 commento su “Quando abbiamo visto il dobermann Spencer l’unica cosa che siamo riusciti a dire è stato “Cosa sta succedendo all’umanità?”. Aveva la schiena spezzata, tante ossa nello stomaco e piangeva per il dolore ma, nonostante tutto, cercava di scodinzolare e leccarci le mani…”

  1. Una cosa solo, quanto mi schifo il genere umano che tratta gli animali in un modo a dir poco spregevole. Non hanno alcun diritto di aver tutta sta libertà di far del male a questi esseri viventi indifesi, non bisogna nel modo più assoluto permettere a nessuno dì maltrattare i nostri amici pelosi.
    Il mondo intero è ridotto male, e la fame avanza senza tregua in ogni parte del mondo.
    Fa molto male vedere dei signori che buttano cibo e cose utili per tantissima gente povera che non ha più niente, ma male ancor di più vedere i nostri amici pelosi trattati come oggetti vecchi o giocattoli per le festività per poi disfarsene non appena le Feste finiscono.
    Credo fermamente che se nel mondo non ci sarà un equilibrio molto velocemente, non avrà più senso vivere , e una vita senza equilibri e senza dignità non è altro che la precamera di una morte lunga e logorante. Prego il Dio che l’uomo riprenda in mano la logica della vita e capisca che il denaro è il demonio che ha preso la nostra anima. Tornare umano non vuol dire perdere qualcosa anzi ci rende più forti e meno sciocchi.

Lascia un commento