VIDEO – La complicata storia di Medison, il cane che aspettò per settimana sulle ceneri della sua casa, che la sua famiglia tornasse per lui

Il Camp Fire è di gran lunga l’incendio più distruttivo  che ha colpito gli Stati Uniti nell’ultimo secolo. Centinaia di famiglie hanno dovuto fuggire dalle loro case e alcuni altri non potevano tornare a salvare i loro animali.

Sfortunatamente, questo è quello che è successo con un bel cucciolo di golden retriever di nome Madison che era a casa in compagnia di suo fratello, il cane Miguel. In mezzo al caos, la madre umana dei cuccioli, di nome Andrea Gaylord non pote fare altro di riferire alle autorità il membro della famiglia che mancava, mantenendo la speranza che fosse ancora vivo.

Con il trascorrere dei giorni, un soccorritore di nome Shayla Sullivan riuscì a prendere Miguel e lo spostò in un luogo sicuro.  Madison scappava da lei ogni volta che cercava di avvicinarsi, così poteva solo lasciargli cibo e acqua.

Il soccorritore instancabilmente ha visitato la zona del disastro cercando il cucciolo, ma non è mai riuscita a prenderlo, così ha chiesto a Gaylord qualcosa di suo da mettere sui resti della proprietà in modo che Madison potesse calmarsi sentendo l’odore della sua mamma umana fino al suo ritorno.

Dopo un lungo mese, la famiglia Gaylord è stata in grado di tornare nel luogo in cui si trovava la loro casa e che era stata completamente consumata dal fuoco feroce. Tuttavia, sulla cenere potevano vedere un cappotto dorato che restituiva loro la gioia e la forza che avevano perso. Era la bella Madison che si stava prendendo cura di quella che era una volta la sua casa .

“Madison li stava aspettando lì come se stesse proteggendo la sua vecchia casa. Sto piangendo di felicità. Non si arrese nonostante l’incendio o le tempeste! È stato un mese molto lungo “, ha scritto il soccorritore.

“La sua lealtà lo ha portato a sopportare le peggiori circostanze ed è stato lì ad aspettare. È stato molto emozionante “, ha detto la madre del cucciolo.

Speriamo che molti altri animali possano ricongiungersi con le loro famiglie e che insieme possano superare questa terribile esperienza. Non c’è ferita che l’amore non possa guarire.