Un Altro Caso Disperato Che Si Fa Fatica A Descrivere con Le Parole. Quando Tutto Questo Verrà Punito?

L’hanno chiamata Nina. Lei è l’ultima cagnolina che Salvatore e i suoi amici dell’associazione Felici nella Coda Onlus hanno trovato sulle strade di Palermo. Questi ragazzi li conoscete bene perché sono gli stessi che si occupano di Giulia, la Pitbull femmina trovata a Palermo.

Si avverte il suo dolore solo guardandola. Non si sa come mai è arrivata in queste condizioni e chi siano i responsabili. L’unica certezza è che l’umanità sta degenerando e che, se si continua così, saremo noi stessi i responsabili della nostra estinzione come specie.

L’hanno trovata così. Probabilmente si era rannicchiata in un’angolo per lasciarsi morire. Una povera cucciola che fino ad adesso non ha conosciuto le carezze e le coccole ma solo il dolore, il male e la sofferenza.

 

Adesso l’hanno portata in clinica e sarà monitorata 24 ore su 24. Non possiamo parlare di adozioni perché è troppo presto e Nina è in serio pericolo di vita. Vogliamo, però, aiutare questi ragazzi a sensibilizzare l’opinione pubblica, diffondendo queste immagini dolorose.

Speriamo che Nina ce la faccia. Noi cercheremo di tenervi aggiornati sugli sviluppi di questo nuovo caso. Aggiungo anche che le vostre condivisioni sono sempre utili PER POTER AIUTARE QUESTI RAGAZZI AD AIUTARE GLI INVISIBILI, quei animali che nessuno vuole vedere.

“Tutto questo non è normale. E’ più di là che di qua, ma finché respira ci si spera fino all’ultimo. E’ in clinica,        al sicuro ed e sotto fluidi, sperando che passi la notte. Faccio prima a scrivere cosa non ha, fra ferite, sangue, vermi, costole alla vista, rogna, sguardo spento e una sofferenza che non è possibile nascondere. Per adesso è tutto, anche se ne avrei cose da dire. Si chiama NINA“.

Lascia un commento