Terremoto centro Italia. Gli angeli blu dell’OIPA salvano vite, portano conforto e danno speranze

Terremoto vuol dire distruzione, macerie, sofferenza, dolore e vite spezzate. Ma terremoto vuole anche dire speranza, rinascita, voglia di ricominciare, forza e determinazione. Perché tutti quelli che hanno perso qualcuno o qualcosa in quella terribile notte del 24 agosto adesso hanno bisogno di ricominciare a sperare. E possono farlo partendo dalle piccole cose, come un amico a 4 zampe.

Anche loro, gli animali, sono vittime della furia della natura. Solo che loro, gli animali, passano spesso in secondo piano. Quante volte non avete sentito qualcuno dicendo: “è solo un animale”? Ma, in questo caso, gli animali sono stati protagonisti del loro destino: da quelli salvati dalle macerie ai salvatori, instancabili eroi a 4 zampe. E per loro, sul territorio ci sono le associazioni di volontari animalisti che si danno tanto da fare.

Il loro pensiero va agli animali ancora intrappolati tra le macerie, ai feriti, a quelli che si sono smarriti o che sono disorientati. L’amore per gli animali non esclude quello per gli umani. Questi volontari sono lì anche per dare sopporto a chi ha perso tutto e che cercano solo di ricongiungersi con il proprio cane o gatto. Alcune volte questi animali sono gli unici membri della famiglia rimasti.

L’attività dei volontari consiste anche nel fare la raccolta degli aiuti, trasportarli e stoccarli. A questo si aggiunge il coordinamento dei volontari presenti sul territorio, la verifica delle segnalazioni ricevute per le eventuali emergenze e, infine, spostarsi da una zona all’altra.

Ma tutto questo, la fatica, le lacrime, lo stress vengono ripagate con la gioia di salvare vite e donare sorrisi in uno scenario dove la sofferenza sbuca ad ogni passo. Per questo abbiamo pensato che condividere con voi il video dedicato  queste persone straordinarie e anche un modo per dire loro grazie per quello che fanno .

Grazie angeli blu dell’OIPA.

E se desiderate aiutare queste meravigliose, cliccate QUI per scoprire di più.

Lascia un commento