Era tutto ciò che gli rimaneva, la sua cagnolina perduta è stata ritrovata. La scena ha commosso il web

Aveva commosso tutti la storia di Valerio. La sua famiglia non c’era più, moglie e due figli morti sotto le macerie dei crolli della notte tra martedì e mercoledì scorsi. Lola, la loro cagnolina, era tutto ciò che gli rimaneva della sua vita. Tra tanto dolore e sofferenza tre giorni fa aveva chiesto aiuto a tutti i volontari presenti nella zona del sisma. “vi prego, aiutatemi a trovarla, è tutto ciò che mi rimane!”

"Mia moglie e i miei figli sono morti sotto le macerie: mi resta solo Lola, aiutatemi a trovarla"

Tutti si sono mobilitati per cercarla, si avevano notizie che effettivamente era stata recuperata dalle macerie ma, quando sono andati nell’area riservata agli animali soccorsi di lei non c’era nessuna traccia.

La cagnolina Lola

Lo spirito di solidarietà che caratterizza noi italiani è sceso in campo più forte di una squadra in missione. Le notizie la davano per vagabonda nella zona di Amatrice, non si era allontanata, povero amore, cercava la sua casa. Non si faceva avvicinare e per i ragazzi era complicato recuperarla. L’ENPA questa mattina ha fatto il miracolo, con una vera e propria spedizione hanno individuato Lola tra le macerie, con calma e professionalità hanno conquistato la sua fiducia.

Risultati immagini per Lola cane del terremoto immagini

L’ultima persona ad abbracciarla è stata la piccola Benedetta, da allora tutto un tormento per lei.

Risultati immagini per Lola cane del terremoto immagini

Portata dal veterinario è stata subito visitata, non sta benissimo, ha un po di febbre ma se la caverà sicuramente. La telefonata che è arrivata a Valerio è stata emozionante.

Di seguito le foto del loto tenero incontro che ha commosso tutto il web:

Condividete questa storia, raccontiamo anche cose belle.

Fonte: Facebook Enpa

Lascia un commento