Terremoto ad Amatrice. Grimm, il cane dei soccorsi salva un meticcio sotto le macerie

Ci arrivano tante storie dai posti che il terremoto del 24 agosto ha distrutto. Una di queste, ce la racconta @LaStampa e noi vogliamo condividerla con voi.

Come ben sapete sui posti dove il terremoto ha cancellato intere città, ci sono i soccorritori che lavorano notte e giorno per salvare i superstiti ed estrarre i corpi di chi non ce l’ha fatta. Con loro ci sono anche i cani da macerie, animali straordinari che aiutano gli umani nel loro lavoro. Il loro contributo è stato fino ad adesso fondamentale, come nel caso della piccola Giorgia.

Ma oggi uno dei cani da macerie, il bellissimo pastore tedesco Grimm di 5 anni, ha aiutato i soccorritori a salvare un suo simile, un cane meticcio rimasto intrappolato sotto dei calcinacci. Grimm opera insieme ai suoi colleghi umani per conto del nucleo cinofilo dei carabinieri di Firenze. Il compagno umano di Grimm è Damiano Sciarra, carabiniere di Civitella Roveto (L’Aquila).

I due si trovavano vicino a un villino in Piazza Sagnotti. Il cane ha indicato la presenza di una persona in vita sotto le macerie e gli uomini si sono messi subito a scavare.

ANSA

Non dopo molto sono riusciti a trovare un bel meticcio spaventato ma integro. Era rimasto intrappolato sotto le macerie dopo il crollo dell’abitazione. Damiano ci racconta che non si aspettava che Grimm trovasse un altro cane, dato che era stato addestrato a trovare le persone. Il carabiniere ha aggiunto anche che questo meticcio è il terzo animale che riescono a trovare ad Amatrice ma che è stato il primo trovato da un altro cane. 

ANSA

Il cagnolino è stato affidato alle cure di una veterinaria. All’inizio mordeva tutti per la paura ma la dottoressa è riuscita a calmarlo. Aspetteranno che qualcuno si presenti per reclamarlo e, se questo non averà, gli cercheranno una nuova casa. Per il nome, la veterinaria ha pensato a Damiano (come il carabiniere) o a Ventitre.

Fonte: lastampa.it

Lascia un commento