Ha 16 anni è rumena e usa Facebook per salvare i cani randagi del suo paese

A 16 anni molti pensano alla play station, ai vestiti all’ultima moda o a come divertirsi con gli amici. Ci sono anche i sedicenni che hanno deciso di impiegare il loro tempo su Facebook. E non possiamo assolutamente dire che sia una cosa sempre positiva.

Noi vi vogliamo raccontare, però, di una ragazza rumena di 16 anni usa il suo tempo su Facebook per cambiare il destino di tanti cani randagi. Lei si chiama Ana-Maria Ciulcu e, ogni giorno, dopo aver finito i suoi compiti, si collega a Facebook e si dà da fare per trovare una famiglia ai numerosi cani abbandonati della sua città.

A settembre del 2013 in Romania è stata adottata una legge che avrebbe dovuto risolvere il problema dei randagi che vivono sulle strade delle varie città rumene ma che, di fatto, rinchiude questi animali nei canili in attesa di essere soppressi. Ana-Maria non è riuscita a far finta di nulla e, da allora, con l’aiuto dei genitori, combatte una sua guerra persona e contro il sistema, usando le armi che ha a disposizione: i social network. Ana-Maria ha un profilo Facebook che usa per trovare una famiglia a tutti i cani che incontra. Li fotografa, racconta le loro storie, li segue a distanza e cerca di dare loro un’altra opportunità. Bisogna aggiungere che la famiglia di Ana-Maria sostiene tutti i costi per le vaccinazioni, le cure, le sterilizzazioni, i microchip e i documenti necessari per mandarli all’estero.

Il suo impegno è immenso e, i tutti questi anni ha salvato tantissimi cani, facendoli adottare sia in Romania che all’estero. Lei parla benissimo sia il tedesco che l’inglese ed è riuscita a mettersi in contatto con varie associazioni animaliste che l’aiutano. Purtroppo il suo lavoro è solo una goccia nell’oceano, ma lei non si dà per vinta.

Se tutti facessero almeno l’1% di quello che fa lei, molti cani riuscirebbero a trovare una casa e una famiglia che li ami…

 

Una condivisione per noi non significa nulla, ma per un cane potrebbe fare la differenza tra la vita e la morte!

Lascia un commento