Il soldato ha dovuto lasciare il cane che ha salvato in Iraq ma si accorge di non poter stare senza di lui

Come ben sapete l’Iraq è stato teatro di un lunghissimo e doloroso conflitto militare. Gli stati uniti hanno mandato tantissimi soldati sul territorio iracheno e, molti di loro, hanno lasciato a casa le loro famiglie.

Ma nella storia che stiamo per raccontarvi non ci vogliamo soffermare né sulla guerra in Iraq, né su quello che provano i soldati che si trovano così lontano da casa. In cambio vi parleremo di un legame molto forte che si è creato tra uno di questi soldati e un cagnolino iracheno.

All’interno di una delle tante basi militari statunitensi presenti sul territorio iracheno, vagava spesso un cucciolo randagio, alla ricerca di cibo. I soldati hanno deciso di accoglierlo come un amico e prendersi cura di lui. L’hanno chiamato Ollie. Ma il cagnolino sembrava preferire una persona in particolare, il soldato Ken Wyrsch e l’uomo, si era, anche lui, affezionato molto a questo cagnolino.

Ken è Ollie sono presto diventati amici per la pelle. Ma il militare, finito il periodo previsto per la sua missione è dovuto rientrare negli Stati Uniti. Chiunque altro sarebbe stato contento di tornare a casa, ma Ken non riusciva a separarsi da Ollie. Ha provato, in tutti i modi, a portarlo con sé ma non c’è stato nulla da fare. Von il cuore a pezzi Ken è rientrato negli stati Uniti.

Arrivato a casa, però, non si è perso d’animo e, invece di dimenticare Ollie, Ken ha deciso di contattare lo SPCA International per provare a portare il cucciolo negli Stati Uniti. L’organizzazione ha deciso di aiutarlo e, nemmeno un mese dopo, Ollie è arrivato in California.

Il suo incontro è stato emozionante. Nel video che vi proponiamo in seguito, potete vedere il momento in cui Ken Wyrsch e Ollie s’incontrano all’aeroporto.

Se avete gradito questo racconto e vi siete lasciati emozionare dal video, condividete quest’articolo con i vostri amici per regalare anche a loro un’emozione.

Fonte: Shareably.net

Lascia un commento