Sisma Centro Italia: per la prima volta, viene dato spazio e voce agli animali che hanno salvato e ai salvati. Una puntata intera de L’arca di Noè è stata dedicata solo a loro

In genere i nostri amici a 4 zampe passano spesso in secondo piano e le notizie che li riguardano hanno casse di risonanza meno potenti. In questo caso, però, la trasmissione L’Arca di Noe ha deciso di dedicare loro un’intera puntata. 
Hanno parlato di quello che è successo nelle ore e nei giorni subito dopo il terremoto ad Amatrice, Accumoli, Pescara del Tronto e nelle altre frazioni colpite dal terribile sisma che ha colpito il centro dell’Italia nella notte del 24 agosto. Hanno raccontato di come i cani da macerie hanno salvato tante vite, umani e animali. Nessuno ha dimenticato la commuovente storia di Giorgia trovata dal labrador Leo, ormai famoso.
download
67EEZFMJ1072-kAEG-U1090334229541ZeH-1024x576@LaStampa.it
Si è parlato anche delle varie associazioni sia quelle di stato che quelle create da volontari di tutta Italia che operano sul posto e che si sono attrezzate per assistere gli animali feriti o quelli ritrovati vagando spaventati per le strade della città. Grazie a queste persone molti di questi animali hanno trovato le loro famiglie e altri, quelli che hanno perso tutto nel terremoto, avranno a breve nuove case.

L'unità di emergenza veterinaria dell'Associazione "Mi Fido di te" - Pordenone 23/03/2015

Questa è comunque una cosa mai successa prima. Infatti, in genere si parlava solo ed esclusivamente delle persone. Ma questa volta qualcosa è cambiato. La gente ha raggiunto la consapevolezza che gli animali sono straordinari e che il loro contribuo in questi casi è di vitale importanza.
b1c1af55762665bebae40c19bae40e0d
Questa è una cosa straordinaria perché significa che stiamo, piano piano, raggiungendo quel grado di civiltà che ci servirà per andare avanti. Mahatma Gandhi diceva che “la civiltà di un popolo si misura dal modo in cui tratta gli animali”. Ecco, l’unica speranza che l’umanità ha per evitare l’estinzione è proprio questa: bisognerà imparare a rispettare tutte le altre forme di vita.
canevivo-kYyC--656x492@Corriere-Web-Nazionale
Poi si è parlato anche di Romeo, il cane sopravvissuto miracolosamente per 9 giorni sotto le macerie e di molti altri animali presenti sul posto della tragedia.
La decisione dei professionisti che si occupano della programmazione di questo programma di Canale 5 di dare visibilità a questi esseri meravigliosi li fa onore e speriamo che che non rimanga un evento isolato. Ci aspettiamo, anche in futuro, di vedere più trasmissioni dedicate ai nostri amici, gli animali.
Ecco il video del tg 5

Lascia un commento