Rianimazione cardiopolmonare per i cani. Conoscerla potrebbe salvargli la vita

I cani sono animali straordinari che amano vivere la loro vita al cento per cento. A volte, però, possono seriamente mettere la loro vita in pericola e, in questi casi, bisogna saper reagire in fretta e con determinazione. Perdersi d’animo significherebbe perdere il nostro amico a 4 zampe.

Ma cominciamo dall’inizio. Il massaggio cardiaco deve essere eseguito solo dopo che vi siete accertati che non c’è battito. Per fare questo, appoggiate il vostro orecchio sul torace del cane e premete con due dita (indice e medio) l’arteria femorale che si trova all’interno della coscia dell’animale. Il pollice deve trovarsi sulla parte esterna della coscia mentre il vostro indice e il vostro dito medio deve stare a contatto con il vaso sanguino all’interno della coscia, che dovete comprimere delicatamente contro il femore. Un altro posto per sentire se c’è battito è nel punto dove il gomito tocca il petto. Il terzo posto dove potete sentire il battito è nella zampa anteriore, appena sotto il metacarpo.

can

  1. Cercate aiuto. La cosa migliore da fare e chiedere a qualcuno di accompagnarvi appena riuscite a far battere d nuovo il cuore del cane o, addirittura, durante il vostro massaggio cardiaco se il mezzo di trasporto lo permette.
  2. Sdraiate il cane su un fianco.
  3. Liberate le vie aeree del cane. Tirate la lingua fuori dalla bocca. Se necessario usate un pezzo di tessuto per fare questa operazione con più facilità.
  4. Guardate nella bocca del cane e se vedere qualcosa che potrebbe ostruire le vie aeree, tiratelo fuori con le dita.
  5. Allineate la testa e il collo del cane. Fate 4-5 ventilazioni di soccorso.
  6. Poggiate le vostre mani nella zona del cuore, con le ditta incrociate, una sopra l’altra.
  7. Tenete tese le braccia e fate 15 compressione veloci contando.
  8. Ripetete quest’operazione più volte, fino alla ripresa de battito, alternando la respirazione al massaggio cardiaco seguendo questo schema 4-5 ventilazioni + 15 compressioni + 1 ventilazione + 15 compressioni. Non fermatevi prima di 200 minuti.

A

B

C

 

Queste informazioni sono molto utili e tutti i proprietari di cani dovrebbero conoscerle. Bisogna ricordarvi che dovete praticare il massaggio cardiaco in tutti questi casi:

  • insufficienza cardiaca
  • forte emorragia
  • inalazione di fumo
  • scampato annegamento
  • commozione cerebrale
  • scarica elettrica
  • shock grave

 

 

 

Lascia un commento