Pubblicano l’annuncio di questo cane legato al palo. Passano ore e ore, contattano alcuni volontari ma, all’improvviso si presentano i carabinieri al negozio di fronte con

I proprietari di un negozio di fiori si sono ritrovati protagonisti di questa spiacevole storia. Il cane che vedete in foto si chiama Spianel, ha qualche anno e una mattina è stato legato da qualcuno al palo proprio di fronte l’ingresso dei venditori di fiori. La coppia guarda e riguarda la scena, il cane non sembra malnutrito ma neanche il cane più in salute del mondo. Danno un po d’acqua e qualche biscotto, forse è solo un caso, magari un’emergenza dei proprietari e per non farlo investire l’hanno legato. Aspettano e guardano intorno ma non si vede nessuno, allora pubblicano un annuncio sui social sotto forma di appello.

Mettono le informazioni primarie, avvertono che il cane è con loro e aggiungono tutti i dati per rintracciarli. Il piccolo mangia e gioca con i ragazzi ma le ore passano e nessuno sembra chiedere di lui. Arriva il momento di chiudere il negozio, così i ragazzi chiamano alcuni volontari per recuperare il povero orfanello ma accade qualcosa di inaspettato che lascia tutti a bocca aperta.

Entrano alcuni agenti seguiti da un’intera famiglia. I signori affermano di essere i proprietari del cane, gli agenti erano stati chiamati da loro, il motivo era il furto del cane. Con tanta tranquillità hanno affermato di aver legato Spianel al palo perché erano molto impegnati in acquisti e compere vari. Avrebbero recuperato il cane in serata, al ritorno dallo shopping, loro lo facevano sempre. I ragazzi si sono offerti di tenere con loro il cane ma hanno preteso la restituzione e gli agenti hanno dovuto appoggiare i legittimi proprietari. Fino a che esisteranno queste mentalità il passo verso una vita dignitosa la vedo proprio male per i nostri amici a quattro zampe.

Lascia un commento