Il più bel poema sui cani che capirà solo chi ha avuto la fortuna di averne uno. Preparate i fazzoletti perché vi toccherà il cuore

Sono un cane. Sono un animale che vive e respira. Sento dolore, gioia, paura e piacere.

Non sono una Cosa. Se mi colpisci, si formeranno dei lividi, sanguinerò mi spezzerò. Sentirò dolore. Non sono una Cosa.

Sono un cane. Mi piace giocare, camminare ma, più di tutto, mi piace passare del tempo con il mio branco – la mia famiglia – la mia gente. Non chiedo altro che poter restare accanto al mio umano.Voglio dormire dove dormi tu, camminare dove cammini tu. Sono un cane e sento l’amore. Ho un disperato bisogno di compagnia.

Dog's_Love

Mi piace quando mi accarezza una mano gentile e ma morbidezza di un bel letto. Voglio stare dentro casa con la mia famiglia, non agganciato a una catena o da solo in un rifugio o in un cortile per ore e ore. Sono nato per farti compagnia non per vivere in solitudine.

Sento caldo e freddo. Sento fame e sete. Sono una creatura vivente, non una Cosa.

Quando parti voglio venire con te. Se mi lasci a casa ti aspetterò con impazienza. Non vedo l’ora di sentire il suono della tua voce. Farei di tutto per accontentarti. Vivo per essere il tuo fedele compagno.

Sono un cane. Quello che faccio non lo faccio per denaro, odio o avidità. Non conosco il pregiudizio. Vivo l’attimo e mi faccio guidare dall’amore e dalla lealtà in tutto quello che faccio.

Non mi confondere con un oggetto di poca importanza. Sento e penso. Posso sentire molto di più del semplice dolore fisico, conosco la paura e la gioia. Conosco l’amore e posso sentirmi confuso. Provo delle emozioni. Alcune cose le capisco, forse, più di te. Capisco le parole che mi dici anche se tu non riesci sempre a capire me.

Sono un cane. Non sono in grado di prendermi cura di me stesso senza il tuo aiuto. Se decidi di legarmi e di non darmi da mangiare morirò di fame. Se mi abbandoni su una strada di campagna mi sentirò sperduto e solo. Ti cercherò e mi domanderò perché sono stato abbandonato. Non sono una Cosa di tua proprietà che puoi buttare e dimenticare.

Se decidi di lasciarmi in un canile sarò spaventato e confuso. Spererò nel tuo ritorno ogni volta che sentirò dei passi sul corridoio del canile.

Sono un cane – una creatura che vive e respira. Se decidi di portarmi a casa con te, ti prego di darmi tutto quello che mi serve per rimanere felice e in salute.

Dammi buon cibo, acqua pulita, un posto caldo dove riposare e il tuo amore. Non abbandonarmi. Non mi colpire. Non mi buttare quando la tua vita diventa troppo piena di impegni. Prenditi un impegno con me per tutta la durata della mia vita. Se non puoi farlo, non mi portare a casa con te.

Se mi abbandoni non avrò i mezzi per sopravvivere. Sono in balia della gentilezza delle persone – se capito nelle mani sbagliate, la mia vita sarà distrutta.

Sentirò dolore, paura e solitudine. Se finisco in un rifugio per animali, avrò solo i miei occhi per implorare alle persone di salvarmi e la mia coda per dire loro che sono un amico. E se non sarò abbastanza convincente, morirò.

Sono un cane. Voglio dare e ricevere amore. Voglio vivere. Non sono una Cosa. Non sono un oggetto di proprietà. Per favore non mi rifiutare. Trattami con gentilezza, amore e rispetto. Prometto di ripagarti con amore incondizionato finché vivrò.

doglove2

Fonte: Examiner

1 commento su “Il più bel poema sui cani che capirà solo chi ha avuto la fortuna di averne uno. Preparate i fazzoletti perché vi toccherà il cuore”

Lascia un commento