” Abbaiavano e avevano bisogno di medicine, noi mica siamo i benefattori dell’umanità. Abbiamo risolto così, anche mio padre lo faceva!”

Se una persona afferma di voler bene agli animali perche’ ne possiede uno a casa, sappiate che avete buone possibilita’ di ascoltare una frottola. Una bella famiglia, almeno all’ apparenza sembrava tale, aveva tre cani in giardino. Che bella cosa, penserete voi! Neanche per sogno, queste persone erano tra piu’ menefreghisti e insensibili che esistono. I cani li tenevano legati ad una catena corta, acqua e cibo non venivano dati tutti i giorni, pieni di parassiti e malati. Questo per loro significava tenere bene gli animali.

Un giorno decisero che anche queste scarse attenzioni erano troppo impegnative da dedicare a quelle povere bestie e decisero di toglierli di mezzo tutti e tre. Li avvelenarono tutti, i poveri cani morirono uno dopo l’ altro tra indicibili sofferenze. Solo Ray, il pitbull, sembrava resistere al veleno e dopo qualche ora un vicino si accorse di lui e chiese ai padroni se poteva portarlo in clinica. L’ unica decisione giusta che presero fu proprio quella di acconsentire e anzi, dissero che poteva fare del cane quello che voleva. Raj ormai stava morendo, le sue condizioni erano disperate, troppo debole per reagire anche all’avvelenamento. Il cane venne portato subito al rifugio Humane New Mewxico e preso immediatamente in cura dai medici. Reagi’ bene da subito alle medicine e ben presto dimostro’ interesse anche al gioco. Raj ha solo cinque anni, non ha piu’ gli occhi e per lui non e’ niente un limite alla felicita’. Le ragazze del rifugio hanno chiesto per lui un’adozione speciale, doveva essere tenuto come un principe, niente recinto e niente catena. Solo amore amore e amore…..Nel video che vedete qui di seguito potrete conoscere direttamente la bellissima famiglia che ha avuto la fortuna di prendere Raj in casa. Adesso lui e’ felice e forse ha dimenticato i bruttissimi anni passati.

 

Condividete questa storia con i vostri amici.

Lascia un commento