Sei Passi Per Insegnare Il Riporto Al Vostro Cane

Pensate che insegnare al vostro cane a riportare una palla dovrebbe essere una di quelle cose semplici, che non richiedono nessuno sforzo? Siete convinti che i cani amano giocare e accontentare i loro amici umani ed eseguire il comando di riporto unisce entrambe le cose e che tutti dovrebbero essere in grado di farlo, giusto? Ebbene, la risposta vi sorprenderà!

Sarete sorpresi a scoprire che, mentre ci sono alcuni cani che sembrano capire in modo intrinseco il gioco e che inseguono e riportano automaticamente qualsiasi oggetto, la maggior parte non lo fa. Se provate a tirare una palla per esempio, si siederanno e vi guarderanno, chiedendosi perché avete buttato via un giocattolo perfettamente funzionante o nel migliore dei casi, la inseguiranno ma non lo riporteranno.

Che cosa si può fare per insegnare il riporto al vostro cucciolo? Ecco sei preziosi consigli che abbiamo collaudato per voi.

13817200_10209731055381245_1744388006_n

1. Iniziate con l’inseguimento

Se il vostro cane fa parte della categoria “mi siedo e guardo”, il vostro primo obiettivo è quello di insegnargli a inseguire l’oggetto che si desidera che lui vada a prendere. In generale, ci sono tre modi per farlo, a seconda di ciò che motiva di più il vostro cucciolo: gli si possono offrire carezze, ricompense in cibo o il gioco che lui ama.

Qualunque sia la motivazione che utilizzate, il processo è fondamentalmente lo stesso. Incoraggiate il vostro cane ad inseguire l’oggetto che desiderate che lui vada a riportare. Quando lo afferra, dovete ricompensarlo e prendergli dalla bocca l’oggetto da riporto. Dovete fare questo per un paio di volte poi lanciate l’oggetto a breve distanza. Quando va verso di lui, premiatelo subito. Ripetere il processo tante volte finché il cane assocerà il riporto alla ricompensa.

2. Aggiungete una motivazione in più

Volete incoraggiarlo ad inseguire l’oggetto ancora di più? Provare a trattenerlo per i fianchi dopo avergli lanciato il giocattolo. Cercherà di liberarsi e, soprattutto se lo incoraggiate anche verbalmente, una volta che l’avrete finalmente lasciato libero, partirà come un razzo verso l’oggetto lanciato.

3. Insegnategli a recuperare

Dopo che il cane ha imparato ad inseguire l’oggetto, il passo successivo è insegnargli a riportarvelo. Ci sono una serie di cose che si possono fare a seconda del comportamento del vostro cane. Se non vi riporta l’oggetto lanciato, potete utilizzare un secondo giocattolo. Una volta che ha “catturato” il primo, glielo mostrate e lo gettate nella direzione opposta. Probabilmente non vi riporterà il primo giocattolo ma, facendo così, gli insegnerete a correre di nuovo a voi dopo che ha afferrato l’oggetto lanciato.

13820555_10209731055341244_1549133347_n

4. Incoraggiatelo a non scappare con l’oggetto

Per i cani che tendono ad afferrare l’oggetto e scappare nella direzione opposta, potete usare una corda. Una volta che prende l’oggetto, cercate di divincolarvi e tirarlo verso di voi o scappare con esso. Ciò dovrebbe incoraggiarlo a seguirti. Anche se non lo fa, tirate la corda e lodatelo quando si avvicina, poi lanciategli di nuovo l’oggetto. Fate questo per un paio di settimane e il vostro cucciolo dovrebbe venire da voi, naturalmente.

5. Convincetelo a riportare l’oggetto lanciato

Se il vostro cane si ferma e fa cadere l’oggetto prima di raggiungere la vostra postazione, indietreggiate dicendo “Riportalo”. Quando arriva al punto in cui vi eravate originariamente posizionati, andate da lui e lodatelo, per poi lanciare l’oggetto di nuovo. Se si rifiuta di lasciarlo, ditegli “Lascia” e mettetegli un biscottino sotto il suo naso. La maggior parte dei cani lascerà cadere l’oggetto per prendere la ricompensa in cibo.

6. Scegliete qualcosa che il vostro cane ama

Questa è, forse, la regola più importante di tutte. Il vostro cane non inseguirà qualcosa che non gli interessi, quindi sentitevi liberi di sperimentare il riporto con diversi oggetti (palle, frisbee, bastoni) fino a quando trovate quello che a lui interessa.

Fonte: wikihow.com

Lascia un commento