“Papà non preoccuparti, è giusto così, lo capisco, quando uno sbaglia è giusto che venga punito, ma adesso basta sono stanco di questa punizione, non è come credi, hai sbagliato a mettere

Lollo, così si chiama questo muso peloso, aspettava il suo papà sicuramente, quando l’abbiamo trovato non era spaventato da noi, era abituato alle mani e alle carezze. Non è scappato, anzi si è fermato con noi, uno sguardo c’è bastato per capire, abbiamo sperato tanto ma la verità era proprio quella. Lui penserà di aver combinato qualcosa di male e per questo il papà  l’ha portato lontano dalla città, lontano da lui, lontano da casa e dalla sua cuccia, una punizione avrà pensato!

Le cose sono andate male piccolo orsetto, per mesi abbiamo sperato che qualcuno ti venisse a cercare, ma nulla, mai un messaggio… ci chiedevamo come potevano averti abbandonato così coccoloso e piccolo, ti richiudi come una pallina e occupi veramente poco spazio.

Lollo sei finito nel peggiore dei posti per un cane, la porta del canile non si dovrebbe mai aprire per voi, non esistono canili felici. Abbiamo cercato una famiglia con urgenza, non volevamo farti conoscere il cemento e le grate, avrai avuto un cuscino e una carezza la sera per i tuoi tre anni di vita, da pochi mesi sei finito in box, ti giri e rigiri in quello spazio così uguale tutti i giorni, ti fermi e guardi ogni persona che entra, in cuor mio so che speri di vedere quel volto che conosci, nel tuo cuore c’è solo amore, non hai capito che lui si è disfatto di te portandoti in un luogo dove non avresti saputo trovare la strada del ritorno.

Arriverà la neve e arriverà il Natale, sarà il primo di una lunga serie in questa struttura così priva di calore e dignità per ogni essere dal cuore grande come il vostro, tre anni, 15 kg appena, ma per tutti sei vecchio, preferiscono i cuccioli e noi ogni volta che ti guardiamo ci chiediamo perché non chiama nessuno, sei perfetto come cagnolino, non è colpa tua, questo lo devi sapere. Come vorrei vederti con il pelo lavato e pettinato e un bel collare con il tuo nome.  Lollo si trova in Abruzzo, chiamatemi 3480335715 se non rispondo lasciatemi un messaggio, arriverà nel centro e nord Italia grazie alle volontarie, è vaccinato, sterilizzato e chippato, è buono con cani maschi e femmine…Lollo vi ringrazia se lo aiuterete a trovare una famiglia!

 

1 commento su ““Papà non preoccuparti, è giusto così, lo capisco, quando uno sbaglia è giusto che venga punito, ma adesso basta sono stanco di questa punizione, non è come credi, hai sbagliato a mettere”

Lascia un commento