Papa Francesco accarezza Leo, il labrador che ha salvato Giorgia, la bambina rimasta sotto le macerie per 16 ore

Diversi giorni fa il primo ministro Matteo Renzi e la cancelliera tedesca Angela Merlker hanno incontrato e stretto la mano a tutti i soccorritori che stanno dedicando ogni ora di ogni giorno a salvare vite nei paesi colpiti dal terremoto. Tra questi vi erano Croce Rossa, Vigili Del Fuoco, Carabinieri, Polizia, Esercito e Protezione Civile. Ma non solo, i due si sono rivolti, ringraziando, anche a tutte le squadre cinofile e in particolare a Leo, il Labrador nero che ha salvato Giorgia, la bambina di 10 anni rimasta sotto le macerie della sua casa a Pescara del Tronto per 16 lunghissime ore e che deve la sua vita a questo meraviglioso eroe. Non si sono limitati a ringraziarlo, ma gli hanno stretto la zampa, al loro ordine “Leo dai la zampa”, Il cane ha risposto prontamente.

a435368f482cf684e81d99780bafd90b

Ieri un altro importante uomo ha dato onore a questo cane. Quest’ultimo ha partecipato al giubileo del volontariato in Piazza San Pietro, durante il quale Papa Francesco lo ha accarezzato. Si è chinato verso l’eroe che lo ha ricambiato senza esitare, porgendogli la zampa.

leo-cane-papa

“Papa Francesco ci ha detto di essere rimasto colpito del lavoro fatto nei luoghi del sisma dove con gli uomini e le donne della Polizia hanno operato anche i cani: Leo a Pescara del Tronto e Sarotti, un pastore tedesco, ad Amatrice”, le parole del responsabile della Squadra Cinofili della Questura pescarese.

Come omaggio al Santo Padre, i soccorritori gli hanno regalato il berretto della Polizia. Nella foto di seguito potete vederlo mentre lo indossa, accanto a due poliziotti e all’angelo peloso.

90b4b03af54143e6a250816dfd2e6831 (1)

 

Fonte: www.ilsole24ore.com

 

Lascia un commento