Mur, il cane da ricerca rimasto ferito e operato sul posto

Nei precedenti articoli vi abbiamo già parlato dei nostri eroi a quattro zampe e di come sono risultati indispensabili in questi giorni nell’aiutare tutti i volontari nelle ricerche delle povere vittime del terremoto. Oggi siamo qui a parlarvene ancora, perché questi eroi meritano di essere conosciuti e le loro storie di essere raccontate.

Lui è Mur, un cane da ricerca dei Vigili del Fuoco che ha lavorato ogni giorno dalla notte della tragedia, senza fermarsi e continuando a lottare per trovare più vite possibili sotto le macerie. Un paio di giorni fa questo eroe è rimasto ferito durante gli scavi, provocandosi un brutto taglio sulla zampa, all’altezza del polpastrello. I veterinari sul campo decidono di operarlo immediatamente sull’ambulanza, senza trasportarlo in ambulatorio. Tutti gli attrezzi necessari erano stati portati sul posto nei giorni precedenti, per cui avevano tutto il necessario per procedere. Il veterinario riesce ad estrargli un qualcosa dalla zampa, il colpevole di tanto dolore, e a medicargli la ferita. Il dolce cagnolone nel frattempo se ne sta li in silenzio senza lamentarsi, quello che fa un vero eroe.

Vogliamo ancora ringraziare tutti i cani come Mur che stanno dando se stessi, risultando indispensabili e aiutandoci a placare più dolore possibile.

Condividete questo cane perché lui è un eroe e la sua storia deve fare il giro del mondo.

 

Fonte: http://video.corriere.it/mur-cane-soccorritore-ferito-macerie-operato-campo/f1f10a4e-6ab2-11e6-a743-cbace9857496?cmpid=SF070103COR

Lascia un commento