Ecco il motivo per il quale questi due cani sono sempre abbracciati. Dei monaci buddisti si accorgono che

Vi è capitato di vedere in giro per i social queste foto dolcissime? Sono immagini davvero toccanti. La storia che vi stiamo per raccontare ci arriva direttamente dalla strada, casa di questi due poveri cani. Vicino ad un tempio buddista c’erano diversi cani e gatti randagi, i monaci che lo abitavano si occupavano di dar loro almeno il cibo e l’ acqua. Tra tutti gli sfortunati però, ce n’erano due che attiravano la loro attenzione in modo particolare.

1

Questi due cagnolini stavano sempre abbracciati, in tutti i momenti della giornata in cui li vedevano, lo loro posizione era sempre la stessa, quella che vedete nell’immagine sopra. I monaci sostenevano che i cani avessero un disagio di qualche tipo, forse non riuscivano ad abituarsi alla vita da strada. La gente che passava in quella zona cominciò a fotografare i due e a pubblicare foto sui social. Nel frattempo i monaci portarono i cani dentro al tempio e si occuparono di loro, perché sostenevano che quel comportamento fosse dovuto alla paura e quindi all’interno delle loro mura sarebbero stati al sicuro. Cercarono ovunque qualcuno che potesse adottarli ma per qualche mese non si fece vivo nessuno.

2

Un giorno, inaspettatamente qualcuno bussò alla loro porta. Era un veterinario che aveva visto le foto nei social e voleva adottarli entrambi. I monaci furono molto contenti perché il medico era sicuramente la persona giusta in grado di provvedere ai due cuccioli.

3

Non si sbagliarono, i cagnolini oggi vivono in serenità e tranquillità. Il dottore è diventato il loro papà e hanno a disposizione un bel giardino e una famiglia amorevole. Adesso in rete le loro foto sono quelle in cui vengono ripresi con la loro amata famiglia, anche se si vede chiaramente che la loro abitudine di passare ore e ore abbracciati è rimasta invariata.

Una storia carinissima da condividere con i vostri amici.

Lascia un commento