Miracolo ad Amatrice. Un cane viene ritrovato vivo sotto le macerie dopo 9 giorni

A volte i miracoli avvengono. Basta chiedergli con tutto il cuore, crederci fortemente e sperare… Ad Amatrice, terra martoriata dal terremoto del 24 agosto è appena avvenuto un miracolo.

I soccorritori sono riusciti a trovare un cane ed estrarlo vivo da sotto le macerie di una casa crollata durante il terremoto.

Dopo il terremoto la protezione civile e i vigili del fuoco insieme a tanti altri hanno cominciato a scavare per cercate i superstiti. nei primi giorni tante sono state le vite salvate, sia umane che animali. Ma man mano che i giorni passavano la speranza si affievoliva e nessuno sperava più di ritrovare qualcuno in vita sotto le macerie.

Ma proprio quando non si aspettava nessuno, i vigili del fuoco hanno fatto una scoperta straordinaria. Mentre scavavano sotto le macerie di una casa di Amatrice cercando di trovare alcuni effetti personali, si è sentito un guaito debole.

I soccorritori non hanno perso tempo e si sono lanciati alla ricerca, spostando i detriti con cautela. E i loro sforzi sono stati ripagati. Dalle macerie è emerso un cane, sporco, debole, spaventato ma vivo.

La gioia delle persone presenti è stata inimmaginabile perché nessuno pensava fosse possibile sopravvivere sotto le macerie per tanto tempo.

E, invece, si è dimostrato il contrario. Il cane, un Golden Retriever, è stato probabilmente salvato da una trave o qualche altro oggetto che, cadendogli sopra, ha formato uno spazio sicuro che l’ha protetto per nove giorni. Il cane pare si chiami Romeo ma è tutto ancora da accertare.

Nel frattempo non possiamo far altro che gioire per questa meravigliosa notizia e sperare che tutto si sistemerà ad Amatrice e negli altri centri colpiti dal terremoto nella notte del 24 agosto.

Il cane è stato consegnato alle associazioni di volontari animalisti presenti sul territorio e portato subito da un veterinario per i dovuti controlli.

Lascia un commento