Michelle, la gatta che prende il treno e torna a casa da sola, percorre la bellezza di 120 km

La protagonista di questa straordinaria e incredibile storia è Michelle, una gatta adulta dal pelo lungo che vive da molti anni con la sua umana Jian Angela Wang a Migliarina, uno dei quartieri più estesi della città della Spezia. Angela è una musicista e spesso viaggia per lavoro portando sempre con se la sua amata Michelle che viaggia in un comodo trasportino.

michelle

Ma un giorno qualcosa è andato storto. Si trovavano alla stazione di Parma e stavano aspettando il treno che le avrebbe riportate a casa, ma la porta del trasportino era rimasta accidentalmente aperta e la gatta era fuggita via. La povera donna era disperata e iniziò a cercala in ogni angolo della stazione. Setacciò binario dopo binario, banchina dopo banchina, il bar della stazione e anche tutta l’area esterna che la circondava. Non sapendo più cosa fare chiese aiuto ai volontari dell’Oipa e dell’Enpa, due associazioni per la salvaguardia degli animali, che l’aiutarono a cercare la sua amata micia per tutta la città. Ma purtroppo di Michelle non c’era alcuna traccia, così Angela disperata tornò in hotel con la speranza che il giorno successivo l’avrebbe ritrovata.

Dopo qualche giorno, sentendo di non avere più speranze, tornò a La Spezia. Ma quando arrivò non immaginava che c’era una splendida sorpresa ad aspettarla. Il personale delle ferrovie aveva accolto la gatta che era scesa dal treno e l’aveva custodita in attesa di trovare l’umano che l’aveva persa. Michelle era salita sul treno per tornare a casa e aveva percorso 120 km. Una volta scesa si era sistemata sulla banchina in attesa che la sua umana arrivasse alla stazione. Nella città si era sparsa la voce e quando Angela sentì raccontare la sua storia capì subito che si trattava della sua amata micia.

Una storia a cui molti ancora oggi non riescono a crede ma che, invece, è accaduta davvero. La gatta era scappata dal trasportino per fare un giro ma ha comunque preso il treno che lei e la sua mamma dovevano prendere insieme. Inoltre è riuscita a riconoscere esattamente a quale stazione doveva scendere per tornare a casa. Quando si parla di un animale intelligente si pensa sempre al cane poiché il gatto è considerato da molti un animale stupido, beh la storia di Michelle ci ha dimostrato esattamente il contrario. Con il suo comportamento è riuscita a sorprendere la sua umana, come d’altronde i nostri gatti fanno ogni giorno con noi. Se solo provaste a sollecitarli e imparargli qualunque cosa, rimarrete sorpresi da cosa possono essere capaci di fare.

Condividiamo questa storia per dimostrare quanto sono straordinari i gatti.