Lo stavano addestrando per diventare un cane di servizio. Ma qualcosa è andato storto

Ebbene sì, ecco un altro video commovente con protagonista un cane: in questo caso, si tratta della storia di un cucciolo che fin da piccolo è stato addestrato per diventare un cane di servizio, come tutti gli altri suoi fratellini della cucciolata. Ovviamente, è risaputo che i cani di servizio devono passare attraverso un programma di formazione rigoroso e soprattutto soddisfare vari requisiti minimi ma non per tutti i cani è facile: ogni giorno questi cani sono addestrati ad imparare le attività quotidiane che in futuro andranno a svolgere per le persone a cui saranno assegnati, dall’aprire il frigo a spegnere la luce.

Il problema però è che i cani che seguono questo lungo addestramento devono essere svegli ed imparare velocemente, ma soprattutto non devono distrarsi: questo è proprio il caso di Ricochet, il cucciolo di Judy, che all’inizio si era rivelato un allievo molto bravo, ma poi ha iniziato ad essere distratto dall’ambiente circostante. Nonostante la delusione iniziale, Judy non ha gettato la spugna e ha continuato a volere bene al suo adorato cane: ciò che questo video ci vuole insegnare è proprio che nonostante le diversità, bisogna accettare gli altri, scoprendo chi siamo veramente.

Ricochet aveva imparato a svolgere le principali attività quotidiane: apriva le ante degli armadi, accendeva e spegneva le luci, trascinava oggetti pesanti e addirittura sapeva come abbassare una cerniera. Ma un giorno rispose al suo istinto animale: catturare gli uccelli. Ciò sarebbe stato dannoso per una persona disabile, perciò Judy lo tolse dal programma, con non poco dispiacere. Tuttavia si concentrò su ciò che il cane sapeva fare, ovvero stare su una tavola da surf e spostarsi su di essa: grazie a ciò, Ricochet divenne la mascotte di tante attività di beneficenza che coinvolgevano eventi di questo sport. Ora Ricochet è un “cane da surf” ed è finalmente a suo agio!

Lascia un commento