“Le forze dell’ordine ci hanno preparati all’idea che fosse rimasto vittima dell’incendio. Ho pianto, molto. Poi da un cumulo di macerie è sbucato lui, il mio Awesome, miagolava come…”

Una catastrofe ci fa sentire impotenti. E’ capace di portarci via il frutto del lavoro di una vita. In un attimo spazza via tutto quello che abbiamo costruito. I nostri amati amici a 4 zampe non sono esenti da tanta sofferenza, anzi. Essendo così piccoli e indifesi spesso non sanno mettersi in salvo e le conseguenze sono fatali. Ha fatto il giro del mondo la notizia del grandissimo incendio divampato nel Tennessee, Stati Uniti. In una notte circa 70 famiglie hanno perso la loro casa nella zona della Wears Valley. La famiglia Bryant è stata una di queste.

“Le fiamme erano così aggressive che a stento io e mio marito siamo riusciti a prendere i nostri 4 bambini dalle loro camere” ha dichiarato Chasslene Bryant. “I due cagnoloni di casa ci hanno seguito, ma non riuscivamo più a trovare i nostri due gatti. Mio marito ci ha fatto salire in macchina e ha tentato di rientrare in casa, ma le fiamme e i fumi erano tanti che è dovuto tornare indietro. Ho pregato con tutta me stessa che fossero riusciti a mettersi in salvo. Non riuscivo a pensare ad altro se non a loro.”

L’intera famiglia, insieme alle altre coinvolte, ha passato la notte in attesa che i vigili del fuoco spegnessero le fiamme e si facesse una stima dei danni. L’indomani sono immediatamente tornati in quel luogo dove prima c’era la loro casa, mentre ora solo un mucchio di macerie e cenere. Un micio è stato trovato subito. L’altro l’hanno cercato dappertutto senza risultato. Le forze dell’ordine hanno detto loro di cominciare a pensare alla possibilità che fosse rimasto vittima dell’accaduto. “Ad un certo punto da dietro un cumulo di macerie sbuca lui, Awesome. Non riuscivo a smettere di piangere dalla gioia. Era spaventato e sconvolto, ma stava bene e questo era l’importante. Quella notte abbiamo perso tutto ciò che abbiamo costruito con tanti anni di sacrificio, ma non importa, perchè la cosa più importante è ora accanto a me: la mia bellissima e numerosa famiglia!”

https://www.youtube.com/watch?v=6qu2TxJ1Wfk

Condividete questa commovente storia con i vostri amici. La gioia negli occhi di questi umani che finalmente ritrovano il loro pelosetto è disarmante!