La voglia di vivere di Rafi gli ha permesso di salvarsi per la seconda volta da una fine tremenda

Siamo a Csákvár, un piccolo comune di circa 5.316 abitanti situato nella provincia di Fejér, in Ungheria. Gli abitanti si conoscono tra di loro e difficilmente qualcuno può fare qualcosa senza essere visto dagli altri.

In questo piccolo paese è avvenuto un fatto gravissimo che ha lasciato sconvolti tutti gli abitanti. Una mattina un uomo, Michael Shepherd, passando accanto a una casa, ha trovato davanti, sulla strada, un American Bulldog che sembrava in fin di vita. Il cane apparteneva a un uomo del posto, già conosciuto alle forze dell’ordine per aver trattato male i suoi animali in passato. Ma questa volta aveva davvero superato ogni limite dell’immaginazione.

Risultati immagini per Csákvár

A Rafi, questo era il nome del cane, l’ha salvato la sua pazzesca voglia di vivere. Quando è stato trovato il cane aveva solo 20 kg ed era in uno stato pietoso. Il suo corpo era pelle e ossa ma lui non si è arreso al suo destino. È riuscito a trascinarsi fuori dal cancello della casa in cui lo avevano condannato a una fine terribile. L’uomo che l’ha trovato l’ha avvolto in una coperta e l’ha portato a casa sua. Ha chiamato il veterinario che non lo ha ricevuto subito ma gli ha detto cosa fare. L’uomo ha cominciato a farlo mangiare usando una siringa, spruzzandogli nella bocca, piano piano, del brodo caldo.

Michael aveva paura che il suo intestino non ce la facesse perché il cane sembrava essere a digiuno da mesi. Con il tempo Rafi si è rimesso in forma. Attualmente pesa circa 40 kg. Non è più giovane ma ce la sta mettendo tutta per guarire.

“Il proprietario è stato arrestato per aver affamato il suo cane ma ha negato tutto” ha detto Agnes R. Szabo, portavoce della polizia della contea di Pest. Ha dichiarato che il cane era scappato ma nessuno sembra crederci visti i suoi precedenti.

Fonte: hujsag.allatvilag.net

Lascia un commento