La sua famiglia non aveva idea di quello che faceva il loro cane fino a quando non trovano un biglietto attaccato al suo collo. 

Louie è un cane da pastore che vive in Nuova Zelanda. Il suo umano, Marolyn Diver, racconta che il dolce cucciolo ama le avventure e passa tutto il giorno a girare nella loro fattoria. Adesso che ha 12 anni, Louie si muove meno ma non rinuncia mai alle sue passeggiate. Ha solo ridotto il raggio di azione rimanendo spesso vicino a casa.

 

I suoi proprietari sanno di questa sua passione ma quello che non sapevano è che Loiue aveva salvato una vita. Un giorno Louie ha passato tutta la giornata fuori casa e la sua famiglia ha cominciato a preoccuparsi per la sua prolungata assenza. La loro prima reazione è stata un’eccessiva agitazione.

 

 

Stava bene? Era ferito? Si era messo nei guai? Si era sentito male? Ma quando cominciavano a pensare a chiamare la polizia e denunciare la scomparsa di Louie, ecco il cane… stava ritornando camminando lentamente. Non immaginava che i suoi familiari fossero così preoccupati per lui.

 

Sembrava stanchissimo ed è letteralmente crollato sull’erba davanti a loro. Al collo aveva un biglietto: un pezzo di cartone con una scritta sopra. Sul biglietto stava scritto:

“Louie è l’eroe della giornata! Mi ha aiutato a trovare Maddy che era scappata terrorizzata e si era nascosta, rimanendo incastrata. Tanti cari saluti! Rob”

Rob era un loro vicino e Maddy era la sua cagnolina. L’hanno chiamato e lui ha spiegato loro che Il loro cane lo aveva aiutato a trovare la sua cagnolina che era rimasta incastrata… senza di lui la sua piccola sarebbe rimasta lì e avrebbe perso la vita.

Lascia un commento