“La mia ipotesi è che qualcuno che non aveva i soldi per il veterinario, ha accostato l’auto e lo ha gettato tra la neve, dove lo abbiamo trovato sepolto…”

Questa storia ci arriva direttamente da New York ed è accaduta qualche giorno fa. Precisamente sulla superstrada Cheektowaga, lungo la quale due donne hanno trovato un povero cagnolino abbandonato. Un piccolo chihuahua nero è stato sepolto sotto una banca di neve, non si sa da quanto tempo fosse lì ne perché ci fosse. Era magro, affamato, disidratato, solo e soprattutto spaventato. Se quelle due donne non l’avessero trovato, la temperatura non gli avrebbe permesso di superare la notte.

Non sapendo cosa fare, le donne lo hanno messo in un cesto per la lavanderia che avevano nel cofano dell’auto e l’hanno portato a bordo con loro. Hanno cercato di scaldarlo con una copertina e accendendo i riscaldamenti, poi hanno chiamato le forze dell’ordine. Hanno cercato di tranquillizzarlo in attesa del loro arrivo ma quel piccolo corpicino tremava per il grande spavento. Successivamente è stato portato al Greater Buffalo Veterinary Hospital e ricoverato d’urgenza. Aveva una grave lesione all’occhio e diverse infezione sul corpo. E’ stato subito rifocillato e reidratato attraverso fluidi endovena. Le ferite sono state idratate con un balsamo apposito.

Oggi si sta ancora riprendendo. Sono partite delle indagini ma purtroppo colui che lo ha abbandonato non è stato ancora identificato. Non ci sono denunce in corso, nessuno ha perso ne rivendicato quel povero e dolce cagnolino. Per il momento è stato affidato al rifugio Animal Rescue Destiny. Alloggerà lì per tutta la riabilitazione. Quando sarà considerato fuori pericolo, i volontari si occuperanno di trovargli una casa amorevole.

“La mia ipotesi è che qualcuno che non poteva prendersi cura di lui e sostenere le spese veterinarie, ha accostato la sua auto e lo ha gettato tra la neve”, ha dichiarato l’ufficiale Thrun.

Di seguito il video del piccolo  chihuahua:

https://www.youtube.com/watch?v=W8R-ODFwAA4

Ci auguriamo che presto possa tornare a stare bene e a riprendere la strada verso la felicità. Ci auguriamo anche che presto venga identificata quella bestia che lo ha abbandonato a quel triste destino.

Condividete questa storia come sostegno per questo esserino speciale che ancora non ha nemmeno un nome.

Lascia un commento