La Casa è Andata In Fiamme Ma All’interno C’è Ancora Un Gattino In Fin Di Vita…

In questa casa si è da poco sfiorata la tragedia: l’abitazione è andata a fuoco e per fortuna la famiglia è stata messa in salvo, ma in una stanza, a terra, è rimasto il micino di poche settimane di vita. Data l’età, era difficile per lui respirare in quelle condizioni, e tra paura e fumo non è riuscito ad uscire salvo dalla casa. Giaceva dunque fermo, immobile sul pavimento, tra la cenere degli oggetti bruciati e la spessa cortina di fumo che ancora aleggiava in casa. I suoi umani si saranno chiesti che fine avesse fatto, ma mettere in salvo la propria vita era sicuramente prioritario.
Finché…un coraggioso vigile del fuoco entra nella casa per controllarne le condizioni e, con l’aiuto del collega, identifica il corpo del gattino privo di sensi. Subito il micio viene portato fuori da quell’ambiente, nella speranza di poter fare ancora qualcosa per salvarlo, anche se la situazione pareva essere fin da subito pessima. Una volta tolti i guanti di lavoro, il pompiere cerca il kit di primo soccorso e ne estrae un piccolo aggeggio usato per la ventilazione nei bambini vittime di incendi o soffocamenti: inutile dire che, per salvare il gattino, prova ad usarlo su di lui.
Sopra al corpo del micio viene inoltre messa una pezza umida per ristabilirne le condizioni di temperatura e, dopo qualche secondo in cui gli viene praticata la ventilazione artificiale, ecco il miracolo: il gattino muove le zampette superiori e si scuote, infastidito dall’acqua che gli è stata versata addosso. Miagola e respira, il fortunato felino, e dopo una buona dose di coccole tranquillizzanti da parte del pompiere, è pronto per tornare dai suoi umani, che sicuramente saranno in apprensione. Una storia meravigliosa, che ha dell’incredibile, ma che ci insegna che basta davvero poco per far accadere un miracolo.