Guardate Cosa Fa Un Cane Ad Un Gatto Affetto Da Ipoplasia Cerebellare

Questa bellissima storia parla di una fantastica amicizia tra un cane di nome Max e un gattino di nome Ralphee. Un’amicizia che è nata dopo che il cane ha salvato la vita al gattino. Max vive in una casa in campagna con i suoi umani, che sono degli allevatori e degli agricoltori. Per cui vive circondato di altri animali che vivono in stalle, in fienili e in recinti con dei grandi capanni. Lui è il loro aiutante, ogni giorno controlla come stanno tutti gli animali e se c’è qualcosa che non va corre a chiamarli.

Un giorno, mentre stava controllando i cavalli, ne vide uno in lontananza un po’ irrequieto. Quando si avvicinò, vide che a terra c’era un piccolo gattino. Così lo prese con la bocca e lo porto dai suoi umani, che controllarono subito se era ferito. Ma il piccolo gattino, che successivamente chiamarono Ralphee, era soltanto debole e affamato. La sua mamma doveva averlo rifiutato e lasciato lì. Con il passare del tempo, quando il gatto iniziò a crescere si accorsero che aveva qualcosa di diverso. Era un gatto affetto da ipoplasia cerebellare, una condizione neurologica caratterizzata dallo sviluppo ridotto del cervelletto, il muscolo che ha il compito di coordinare i movimenti. I gatti che ne sono affetti hanno difficoltà a muoversi, a saltare, hanno spesso dei tremori e, a volte, dei problemi alla vista. Ma, anche se non si muovono in modo coordinato, rimangono comunque dei gatti normali e vanno trattati come tali.

Max e il gattino sono diventati molto amici e trascorrono quasi tutto il tempo insieme. I loro umani con questo video voglio farci vedere il comportamento del cane nei confronti di Ralphee. Lo vede così piccolo e indifeso che il suo istinto lo porta a seguirlo e proteggerlo, controllando sempre che stia bene. Infatti, possiamo vederlo mentre lo segue passo per passo e quando il gattino si ferma a giocare, lui si ferma a sua volta e rimane lì a guardarlo. Max è davvero un fratello maggiore su cui il gattino potrà sempre contare. Guardate come sono teneri: