Incatenato al balcone questo cane compie un gesto estremo per liberararsi

Quando leggiamo storie del genere ci viene voglia di urlare… perché ci sembra di avere le mani legate davanti a tanta cattiveria umana. Non potremmo mai riuscire a impedire che queste ingiustizie avvengano ma abbiamo il compito di parlarne, diffonderle e condannarle.

Siamo a Cairo, in Egitto. In una palazzina come tutte le altre abita un donna che ha deciso che il suo cane deve vivere sul balcone, giorno e notte, attaccato con una catena corta.

L’animale è visibilmente sofferente ma nessuno lo può vedere. Si può sentire ma le persone non immaginano nemmeno lontanamente il suo calvario. Un giorno la cagnolina decide che non può più vivere così e decide di agire. Con un salto riesce a superare la ringhiera del balcone. Ma la catena non si spezza e lei rimane appesa nel vuoto. Possiamo dire che questa catena le ha salvato la vita. La cagnolina è rimasta appesa per circa 5 ore in questa posizione, agganciandosi alla catena con i denti fino a quando qualcuno, per caso ha alzato gli occhi e l’ha vista. Sono state subito allertate le organizzazioni animaliste che sono intervenute e l’hanno liberata. La catena stava per diventare una specie di ghigliottina. Si pensa che la cagnolina sia rimasta appesa per circa 5 ore in quella posizione.

Lauren Connelly  dell’Associazione Special Needs Rescue and Rehabilitation (SNARR) insieme agli animalisti dell’Egyptian Society for Mercy to Animals (ESME) la curano e riescono a farla adottare negli Stati Uniti.

2 commenti su “Incatenato al balcone questo cane compie un gesto estremo per liberararsi”

  1. .. vorrei sapere a quella miserabile egiziana se è stata denunciata, se x es ha subìto un processo! Sta bastarda umana, spero l’abbiano lasciata appesa per tutta la vita! MALEDETTA UMANA DI MERDA!

Lascia un commento