Ogni giorno questo cane si fa 6 km e mezzo per raggiungere la città. Il motivo è dolcissimo

Gli animali sono straordinari e, a volte, riescono a sorprenderci facendo delle cose inaspettate. Noi vogliamo raccontarvi la storia di un cane che fa giornalmente la stessa cosa. Tutti gli abitanti lo conoscono e lo amano, accarezzandolo ogni volta che lo incontrano.

Bruno, il cane viaggiatore, ogni giorno, negli ultimi 12 anni, si fa più di 6 km e mezzo per andare a Longville, in Minnesota. Ha cominciato a fare questo viaggio giornaliero quando era ancora un cucciolo. Circa 12 anni fa un uomo arrivo nella zona portando con se un cucciolo. L’uomo l’aveva trovato e, pensando che qualcuno del posto l’avesse smarrito, l’aveva portato con se in città. Entro nel giardino di Larry LaVallee chiedendo informazioni.

Ma il cucciolo era un randagio e né Larry né le altre persone della città lo conoscevano. Ma Larry, guardando meglio il cucciolo decise di adottarlo. Da allora Bruno è diventato il cane di Larry. Il problema era che Bruno non era un cane abituato a stare dentro un giardino. Ogni giorno andava via di casa e raggiungeva a piedi la città di Longville per salutare i suoi abitanti. Larry ha anche provato a mettergli una catena per un periodo ma Bruno ha cercato in tutti i modi di liberarsi, correndo il rischio di farsi del male.

A quel punto Larry ci ha rinunciato e l’ha lasciato libero di decidere quando voleva uscire a fare una passeggiata e quando rientrare. Si è abituato anche alle chiamate delle persone in visita in città che incontrando Bruno pensavano si fosse smarrito e lo portavano per il controllo del microchip.

Negli anni gli abitanti di Longsville si sono abituati a vedere Bruno in giro. In genere va a visitare il comune, la biblioteca, il negozio di gelato, alcuni uffici e il negozio di alimentari dove, spesso, riceve qualche ghiottoneria.Bruno è talmente amato dagli abitanti del posto che l’hanno nominato ambasciatore onorario della città e gli hanno anche fatto una statua in legno.

Fonte: boredpanda.com

Lascia un commento