Mamma gatta straziata dal dolore cerca di rianimare i suoi gattini privi di vita, la signora Yang assiste per caso alla scena struggente e decide di indagare

Questa triste storia è avvenuta a Shēnzhèn, una città del centro sud della Cina. A raccontarci la vicenda è stata un anziana donna cinese di nome Yang Chen. La donna aveva l’abitudine di aiutare tutti gli animali randagi , gatti soprattutto, che vivevano e vivono tutt’ora nel suo quartiere. Questo, purtroppo, l’ha portata a non avere tanti amici poiché tutto il vicinato la considera una gattara che raduna animali randagi portatori di malattie che infestano la zona. Ma a lei non interessa, Yang è una donna buona e crede che la vita di un animale vale come quella di un essere umano.

Un giorno, mentre la donna stava coltivando l’orto, sentii dei miagolii nelle vicinanze. Seguendo il dolce suono di quelle vocine arrivò ad un albero, sotto il quale c’era una gatta che aveva appena dato alla luce due piccolissimi gattini. Yang li mise subito al riparo dentro a un cartone e tornò a casa sua per prendere del cibo per la loro mamma. La mattina seguente torno da loro per vedere se tutto era ok, ma il cartone era vuoto. Poco distante vide mamma gatto miagolare con voce straziante. Quando si avvicinò notò i due gattini morti e la loro mamma che li leccava e piangeva come se cercasse di rianimarli. “Il mio cuore si è fermato, è stato un dolore fortissimo vedere una mamma perdere i loro figli. I gattini avevano delle ferite di arma da taglio sulla pancia, sicuramente una bravata dei “teppistelli” del quartiere. Non metto in dubbio che volevano fare un dispetto a me, ma potevano tirare delle uova contro la mia casa!” racconta l’anziana signora.

1

2

Yang cercò di allontanare mamma gatto per prendere i due gattini. Li seppellì nel suo giardino e decise di adottare la loro mamma e di continuare a prendersene cura.

3

4

Nei giorni seguenti cercò di procurarsi i filmati delle telecamere della città, voleva assolutamente scoprire chi era stato, doveva essere punito! “Volete sapere cosa mi è stato risposto? Signora non possiamo darle i filmati così, non possiamo intervenire ci dispiace, sono solo gatti mica è un vero omicidio! Sono dovuta stare zitta e andare via” confessa quasi in lacrime Yang. Oggi lei e Liu, il nome che ha scelto per mamma gatta, vivono insieme e si consolano a vicenda. Una storia davvero molto triste. Sono cose che purtroppo accadono, anche se non le sentiamo raccontare spesso perché non sono considerate importanti, ma sono atti che dovrebbero essere puniti! Persone come Yang sono rare da trovare, ma per fortuna Liu ha avuto questo dono.