Quando è nata mia figlia, ho temuto per come avrebbe potuto reagire Zack, visto che era così attaccato a mia moglie. Le ho detto che avremmo mandato via il cane al primo segno di aggressività. Ma quello che è successo una volta tornati a casa

Si dice che ce ne accorgiamo quando perdiamo qualcosa solo dopo averlo perso. Quando abbiamo qualcosa o qualcuno, spesso, lo diamo per scontato e non lo apprezziamo al suo giusto valore. Solo dopo, quando questo qualcosa o qualcuno non c’è più, realizziamo la sua importanza nella nostra vita.   

Questo è successo anche a quest’uomo che non aveva capito da subito la lealtà e l’amore che i cani hanno nei nostri confronti. Ma cominciamo con il momento in cui tutto ebbe inizio e sentiamo il racconto direttamente dal protagonista della storia, l’uomo che ha capito, forse troppo tardi, quanto era immenso l’amore del suo cane per lui e per i membri della sua famiglia. 

Spock The Dog

“Quando ho incontrato mia moglie aveva già un cane, Zack, un incrocio tra un pitbull e un labrador. Mia moglie lo amava profondamente e lui era attaccatissimo a lei. A Zack si è aggiunto Sam, l’altro cane che abbiamo adottato in seguito. A Sam non piaceva molto Zack… diciamo che lo tollerava. 

Spock The Dog

Quando nacque mia figlia, ho temuto per come avrebbe potuto reagire Zack, visto che era così attaccato a mia moglie. L’ho anche messa in guardia che avrei allontanato da casa Zack se avesse fatto qualsiasi cosa di pericoloso nei confronti di nostra figlia. 

Spock The Dog

Non c’è stato bisogno però. Dal primo giorno Zack ha amato nostra figlia. Le stava sempre vicino e la sera la aspettava per salire insieme le scale che portavano al piano di sopra.

Bully Albero

Un giorno, però, qualcuno del vicinato ha avvelenato Zack che si è spento sul pavimento della nostra cucina mentre io, mia moglie e mia figlia piangevamo senza riuscire a smettere. Il momento peggiore è stato, però, la sera stessa. Mia figlia è andata verso le scale di casa e li ha cominciato a piangere, sentendo la mancanza di Zack. La prima volta in 5 anni che lui non c’era per accompagnarla al letto.

Ed è stato proprio in quel momento che Sam, l’altro nostro cane che fino a quel giorno era sempre rimasto in disparte, si è alzato e si è avvicinato a mia figlia. E da quel giorno i due sono inseparabili! 

Fonte: littlethings.com

Lascia un commento