Con il corpo interamente cosparso di catrame questa cucciola aveva il destino segnato. Ma la sua vita non doveva finire così

La storia che state per leggere non è iniziata molto bene, ma fortunatamente ha avuto un lieto fine. Ci troviamo in India, dove una piccola cagnolina randagia di soli tre mesi ha avuto la sfortuna di trovarsi incastrata in uno spesso strato di catrame che era stato gettato su una strada in via di riparazione.

La cagnolina era intrappolata ed incapace di reggersi in piedi, o anche solo di muovere le gambe, quando fortunatamente un ragazzo l’ha intravista in lontananza, l’ha tolta dal catrame e ha chiamato velocemente l’Animal Aid per provare a salvare la piccola.

Quando è stata portata al pronto soccorso per animali, la piccola giaceva immobile su uno straccio, ricoperta di catrame dal collo in giù. Le volontarie di Animal Aid l’hanno fatta bere e riposare, per poi procedere alla rimozione del catrame, con l’infinita pazienza che devono avere per lavorare in casistiche del genere.

Il catrame è infame, e si attacca a qualsiasi materiale in modo molto tenace, figuriamoci al pelo di una cagnolina! Finalmente la piccola è stata ripulita e avvolta in una morbida coperta per farla sentire al sicuro come probabilmente non si era mai sentita in tutti i suoi tre mesi di vita.

Ci sono voluti ben quattro trattamenti a base di olio e quattro successivi bagni, per rimuovere in modo efficace tutto il catrame, ma i volontari sono riusciti nell’impresa. Ora la piccola corre felice, anche se ci sono alcune aree del suo busto in cui il pelo è stato strappato e ci metterà un po’ di tempo a ricrescere.

La cagnolina è molto affettuosa e quando è in braccio alla sua volontaria preferita, la riempie di baci su guance e mento: di sicuro capisce l’animo gentile di una delle persone che l’ha salvata e, come ogni cane fa, la ama incondizionatamente, senza chiedere nulla in cambio.

Lascia un commento