Il cane da l’ultimo saluto ad Andrea, Il suo amico umano rimasto sepolto sotto le macerie durante il terremoto che ha colpito il centro Italia

Una scena straziante… tanto dolore e nello stesso tempo tanta compostezza… Un momento triste in cui si saluta un amico scomparso. Siamo ai funerali di Andrea Cossu, un uomo di 45 anni che ha perso la vita durante il terremoto che ha distrutto interi paesi del centro Italia.

Il cane è conosciuto a tutti per aver vegliato la bara del suo amato amico umano mentre era nella camera ardente allestita nella palestra. Lo rincontriamo durante i suoi funerali che si sono svolti a Pomezia (dove l’uomo era nato). Il cane sembra spaesato, anche perché ha perso il suo principale punto di riferimento. È intimorito anche dalla folla accorsa per dare l’ultimo saluto ad Andrea.

Andrea viveva nella casa che gli avevano lasciato i genitori a Pescara del Tronto. Il terremoto non gli ha lasciato scampo. Sua moglie e sua figlia si sono salvate e adesso dovranno ricominciare da zero, ricostruendo la loro vita senza Andrea.

Durante la cerimonia funebre i familiari avvicinano il cane alla bara di Andrea. Il momento è commovente. L’animale percepisce la sua presenza e graffia la bara con le zampe per cercare di raggiungerlo. Probabilmente ha capito che l’uomo h perso la vita… quello che sarà più difficile da spiegare a questo fedele amico sarà il fatto che non potrà rivedere mai più Andrea. I due erano inseparabili e solo la morte ha potuto spezzare un legame così forte.

Andrea Cossu aveva due grandi passioni: il suo cocker e il tiro a volo… adesso il suo amato cane dovrà vivere senza di lui così come dovranno fare sua moglie e sua figlia… a lui e alla famiglia di Andrea va il nostro pensiero… ci auguriamo che abbiano la forza per andare avanti.

 

Fonte: lastampa.it

Lascia un commento