Buttato In Un Cassonetto Come La Spazzatura, Jack Diventa Un Tesoro Per La Famiglia Che Lo Adotta

Si dice che quello che è spazzatura per una persona può veramente essere il tesoro di un altra. Un detto che non è mai stato così appropriato come in questo caso.

Siamo a Lancaster County, Pennsylvania dove, alcuni anni fa, la famiglia Pieters ha adottato Jack, un cane mix terrier che qualcuno aveva gettato e lasciato morire all’interno di un cassonetto. Speravano di dare una amico di giochi alla loro figlia Maya di 8 anni. Non hanno mai pensato che il cane le avrebbe salvato la vita in più di un’occasione.

Quando sono andati in canile a scegliere un cane da adottare, Maya si è in inginocchiata e ha messo il suo volto vicino alla gabbia di Jack e lui ha cominciato a leccarla. La madre di Maya, Michelle Pieters, è rimasta colpita del loro primo incontro. Quando Maya aveva 3 anni le è stata diagnosticata la sindrome congenita perisilviana bilaterale, una condizione estremamente rara che colpisce pochissime persone (dalle 100 alle 200) nel mondo.

La malattia aveva compromesso le funzioni motorie orali di Maya – come la parola e la deglutizione – e poteva causare crisi epilettiche. Ma ha anche contribuito ad abbassare l’autostima di Maya: infatti la bimba è diventata molto timida e solitaria in giovane età.

La logopedista di Maya, Donna Buss, ha suggerito alla famiglia Pieters di adottare un cane nel 2003. Ci è voluto un anno per trovare un cane che andasse bene per Maya ma l’attesa ne è valsa la pena.

Una mattina Jack stava dormendo quando improvvisamente, balzò dal letto e si precipitò su per le scale verso la camera di Maya. La porta era chiusa ma Jack sentiva che Maya era la dentro e che, per qualsiasi motivo, aveva bisogno di aiuto.

Il cane ha cominciato a graffiare la porta, fino a quando la famiglia di Maya è arrivata. La bambina aveva avuto la sua prima crisi di epilessia nel sonno. Da quel giorno i Pieters hanno cominciato a chiamare il cane “l’angelo custode di Maya”.

Da quel primo episodio, Maya ha subito altri attacchi epilettici. Ogni volta, Jack è stato in grado di capirlo in anticipo e ha avvisato la famiglia. Ma Jack ha aiutato Maya anche in altri modi. Da quando c’è lui le funzioni motorie orali di Maya sono migliorate.

Tutte queste cose hanno convinto la Humane Society di inserirlo nella lista dei cani nominati per ricevere la medaglia “Valor Dog of the Year”, un premio per onorare e celebrare i cani che hanno fatto straordinari atti di coraggio. Jack ha gareggiato contro altri cani eroi e ha vinto il premio “Scelta Popolare”.

Jack non sa che è conosciuto a livello nazionale. Tutto quello che sa è che qualcuno lo ha gettato via come spazzatura e che, ora, è amato da un’intera famiglia. In cambio, lui ha dato una nuova possibilità di vita a Maya Pieters!

Fonte: animalliberationfront.com

Lascia un commento