Uomo viene ferito gravemente per salvare il suo cane da un’aggressione

È di un paio di giorni fa la notizia dell’aggressione di un Rottweiler ad un uomo nel parcheggio di via del Meloncello, a Bologna. , è questo il nome dell’uomo che, tentando di proteggere Lucky, il suo cagnolino di 6 anni, è rimasto gravemente ferito.

L’uomo ha rimediato la perdita della falange di un dito della mano sinistra nonché la contemporanea frattura di un altro dito e il completo distaccamento di un tendine. Al povero uomo sono stati dati 30 giorni di prognosi  che potrebbero non essere neppure sufficienti causa complicazioni.

Il Rottweiler che ha commesso l’aggressione era stato lasciato libero dal suo proprietario che, una volta resosi conto dello spiacevole episodio non ha affatto prestato soccorso fuggendo via per poi disperdere le sue traccie.

Giustamente Silvano ha sporto denuncia ai carabinieri della stazione Navile, naturalmente assistito dal suo avvocato Giuseppe Mastrolorenzo.

Silvano ha raccontato alle autorità che il fatto si è verificato circa alle ore 11 del mattino, dicendo che fosse uscito per fare una camminata insieme al suo cane al guinzaglio.

Arrivati vicino al parco l’uomo ha visto due cani, con i rispettivi proprietari dietro, un cane era un femmina di Corso che si è solo avvicinata mentre l’altro era un Rottweiler che ha attaccato letteralmente il povero Lucky, azzannandolo al collo e sbattendolo per terra. In quel momento Silvano intervenne e proprio per questo riportò le ferite descritte in precedenza.

Mentre Silvano tentava disperatamente di salvare il suo cane, il proprietario del Corso intervenne e chiamò immediatamente il 118; il proprietario del Rottweiler si dileguò ancor prima dell’arrivo dei soccorsi ma Silvano riuscì lo stesso a dare una descrizione del fuggiasco alla municipale.

Tutte le informazioni sono state riferite anche agli uomini dell’arma che nel frattempo stanno cercando l’uomo proprietario di questo Rottweiler; l’avvocato Mastrolorenzo ha anche sottolineato il pericolo che rappresenta questo cane a causa della sua aggressività che potrebbe indurlo ad attaccare di nuovo in qualsiasi situazione.

L’avvocato ha anche aggiunto che in questi casi il cane deve essere osservato e in base a i suoi comportamenti futuri prendere dei provvedimenti. Nonostante tutto il povero Lucky sta meglio come anche Silvano, i due si stanno riprendendo velocemente anche grazie all’amore reciproco.

Lascia un commento