Il loro cane le morde il polso. Ma pochi minuti dopo la donna lo deve ringraziare

Questa è una storia che dovrebbe farci riflettere su molte cose. Quante persone decidono di prendere un cane senza rendersi conto delle responsabilità che ne derivano dalla loro scelta? Bisogna capire che, quando si adotta un animale, è come se in famiglia arrivasse un nuovo membro, un bambino. Non si può riportare indietro o dare via.

Qualche anno fa i coniugi Nola e Richard Davis hanno deciso di portare a casa Patches. Hanno nascosto il cucciolo nella macchina e hanno fatto salire i loro due figli, Andrew e Clara. I bambini lo hanno accolto con entusiasmo, contenti di avere finalmente un cane di famiglia.

Man mano che i giorni passavano, i coniugi Davis hanno capito di aver sbagliato ad adottare Patches. Il cane cresceva sempre più grande e il loro giardino era piccolissimo e non aveva nemmeno una recinzione alta e Patches riusciva facilmente a saltarla e scappare. Poteva mettersi nei guai o finire sotto le ruote di una macchina.

I genitori convocano una riunione di famiglia e chiedono ai figli cosa ne pensavano di cercare a Patches un’altra famiglia con una casa più adatta alle sue dimensioni.

I bambini si opposero. Andrew protestò veemente dicendo che non li lascerà mandare via il suo migliore amico. Disse che, se dovesse servire, avrebbe costruito con le sue mani una recinzione più alta. Nola acconsentì e rimandarono la decisione tra qualche giorno.

Ma il destino avrebbe preso la decisione al loro posto. Era il 12 gennaio del 1999, giorno del quattordicesimo anniversario di matrimonio di Nola e Richard. Nola decise di prendersi qualche ora per rilassarsi e si preparò un bagno rilassante.

Mentre stava nella vasca, vide Patches entrare nel bagno. Rimase molto sorpresa perché il cane odiava l’acqua e, per questa ragione, non entrava mai nel bagno. Il cane si avvicinò, le prese il polso tra i denti e cominciò a tirare. All’inizio Nola pensò a un’aggressione ma si accorse che il cane, pur stringendo forte i denti, non l’aveva ferita.

Nola decise di uscire dal bagno e arrivata sul corridoio capii il motivo: la loro casa era in fiamme! Il fumo era talmente denso che non si vedeva l’uscita. Patches la guidò verso la porta ed entrambi uscirono dalla casa.

Ma non era finita qui. Nola vide che la macchina era parcheggiata vicino alla casa e penso che sarebbe esplosa. Decise di provare a entrare dentro casa e prendere le chiavi per spostarla ma si trovo davanti Patches che le tagliava la strada ringhiando.

Nola tornò indietro e appena si allontanò un po’, avvenne l’esplosione. Capii che quel giorno Patches le aveva salvato la vita due volte. La famiglia Davis perse tutto in quel incendio ma rimasero uniti e insieme. Hanno ricostruito una nuova casa ma, stavolta l’hanno progettata idonea per un cane di grande dimensioni. Patches ha anche ricevuto una medaglia per il suo coraggio!

Fonte: littlethings.com

Lascia un commento