VIDEO – Abbandonano una cagnolina con la testa attaccata ad un albero, in mezzo al nulla, con un unico scopo: spegnere la sua vita lentamente!

Un gruppo di ciclisti in Portogallo è uscito un giorno, pronti a godersi la natura durante la sua avventura ciclistica. Tuttavia, hanno trovato una povera cagnolina legata ad un albero nel mezzo di una foresta solitaria, a morire di fame, scrive La Vanguardia. Il cane era legato con una catena a un albero e riusciva a malapena a muoversi.

Non è noto per quanto tempo il cane è rimasto legato prima che i ciclisti la trovassero. Ma l’animale era molto debole e riusciva a malapena a muoversi. Nel video si può vedere come il cane è pelle e ossa, il che suggerisce che deve essere stato senza cibo o acqua per diversi giorni. La persona che ha commesso questa terribile atrocità aveva l’intenzione di uccidere la cagnolina della fame e della sete, scrive La Vanguardia.

I ciclisti l’hanno trovata in tempo

Fortunatamente, i ciclisti hanno attraversato questo luogo isolato e hanno visto il cane. Si avvicinarono lentamente a lei. L’animale doveva essere esausto e spaventato e non sapevano come avrebbe reagito quando si fossero avvicinati a lei.

Hanno cercato di accarezzarla lentamente in modo che si fidasse di loro. Puoi anche vedere come gli danno del cibo che hanno portato con loro. E subito tagliarono la catena che aveva intorno al collo così che alla fine potesse essere libera.

Grandi elogi per gli eroi

Diversi animalisti in Portogallo hanno riferito l’orribile evento e ora i ciclisti sono elogiati come eroi.

Non riesco a capire come una persona non possa nemmeno pensare di legare un cane in una foresta solitaria e lasciarlo morire di fame. È semplicemente spaventoso! Non riesco a trovare le parole Ma fortunatamente i ciclisti sono arrivati ​​in orario e hanno liberato il cane.

Sarebbe bello se trovassero il colpevole. Questi tipi di persone non dovrebbero mai avere alcuna relazione con gli animali.