Vedono Una Giovane Volpe Intrappolata Da Un Inondazione E Si Tuffano Per Salvarla, Ma Le Cose Non Vanno Esattamente Come Avevano Previsto

Due metri di acqua non sono bastati a fermare un paio di uomini dall’attraversare a nuoto la zona inondata attraverso un campo per salvare un animale selvatico intrappolato. Colin Graham vive vicino al villaggio di Welwyn, a circa 250 chilometri a est di Regina, che è stata colpita duramente dalla pioggia durante il fine settimana. Alcune aree hanno avuto dai 100 a 200 millimetri di precipitazioni. “Tutti i nostri raccolti nella zona adesso si trovano sotto un “lago” con una corrente molto forte”, ha detto Graham.

Da questa primavera, Graham ha notato una famiglia di volpi che spesso passeggiava sulla sua proprietà. “Loro si sono sistemati su un mucchio di rocce che si trovano vicino alla nostra casa, sono stati li per tutta la primavera”, ha detto. “Mia sorella si chiedeva che fine avessero fatto le volpi con questa pioggia che si era abbattuta, quindi siamo andati là fuori a vedere la situazione e c’era solo un’unica roccia che spuntava dalla superficie dell’acqua.” In cima a quella roccia, Graham ha notato una giovane volpe bloccata.

“Un ragazzo che si trovava con me, Jordan Olson, ha suggerito che saremo dovuti andare là fuori e buttarci in acqua per raggiungere la volpe perché data l’incessante pioggia e la forte corrente non sarebbe sicuramente sopravvissuta e così facemmo”, ha detto Graham.  La volpe era bloccata sulla pila di rocce che distava circa  75 metri da Graham e Olson.  “Con fatica a causa della corrente, nuotando ci siamo avvicinati alla roccia,  ma appena ci ha visto la volpe si è spaventata e si è buttata in acqua per cercare di nuotare via “, ha detto Graham. ” Questo non me lo aspettavo, ma la piccola sarebbe morta annegata se l’avessi lasciata cosi mi sono fatto forza e ho nuotato verso di lei fino a riuscire a prenderla, era troppo piccola e la corrente era troppo forte persino per noi” Graham ha detto che la volpe non era molto più grande di un gattino. ” mi ha fatto sudare freddo ma alla fine l’abbiamo messa nel retro del mio camion che avevamo lasciato vicino al “lago”, quindi l’abbiamo portata a casa, e l’abbiamo lasciata con una coperta a terra, era troppo spaventata perché provassimo a fare qualcosa per riscaldarla o asciugarla, ma si è comunque trovata in un posto caldo” ha detto.


“Il giorno dopo quando la situazione si è calmata e il livello dell’acqua è sceso, abbiamo visto la madre della volpe là fuori così abbiamo portato il piccolo di nuovo dov’era e si sono riuniti”, ha detto Graham, ridendo. “Li ho visti in giro l’altro giorno, si fermano e mi guardano come se capissero, che lo abbiamo salvato”  Fonte
Adesso madre e figlio sono di nuovo insieme e continuano a frequentare la nostra proprietà godendosi la vita in un posto sicuro, dove ci sono persone disposte a rischiare la propria incolumità per salvare un animale.