Un bimbo di 2 anni abbandonato dalla madre, riesce a sopravvivere grazie all’istinto materno di una cagnolina che ha deciso di allattarlo.

Che tristezza! In via Arica, in Cile la polizia è stata avvertita dai vicini che hanno trovato un bambino abbandonato in un garage in una fredda mattina, il piccolo a piedi nudi, era alimentato da un cane. La madre del bambino, di nazionalità peruviana, visse in quel luogo con il bambino per un mese, poi lo abbandonò.

Adrian è il nome di questo piccolo che era in condizioni deplorevoli, è stato portato in un ospedale dove è stato accertato la sua condizione di malnutrizione e di abbandono, aveva anche una forte infezione della pelle, è venuto a trovarlo suo padre che si sarebbe preso cura di lui.

La direttrice del Servizio Nazionale per i Minori ( SENAME ) Marcela Labraña, ha detto che questa è una storia incredibile, che nessun bambino dovrebbe mai vivere in quelle condizioni. Non v’è alcuna certezza che il latte del cane abbia salvato la sua vita, ma è chiaro che il cane aveva agito d’istinto materno verso questo piccolo che era stato completamente abbandonato è stato un grande gesto.

Il piccolo Adrian era stato trasferito in una struttura per l’assistenza all’infanzia, dopo quattro giorni di ricovero in ospedale per ricevere le necessarie cure mediche. Mentre la madre deve affrontare un’azione legale contro di lei per la denuncia di SENAME che la accusa di aver trascurato e abbandonato il suo bambino. Alla madre gli fu tolta la custodia del piccolo e andò in prigione per 5 anni, deve comparire davanti alla corte di giustizia il 22 settembre.

È molto triste venire a conoscenza di storie come questa, si dovrebbe segnalare sempre gli abusi sui minori, se non fosse stato per i vicini l’esito di Adrian probabilmente sarebbe stato triste e incerto. Quando si  è certi di una situazione che minaccia la salute di un bambino, fisico ed emotivo, bisogna fare in modo per aiutare e denunciare il caso alle autorità. Piano piano il bambino si è ripreso e sta col papà.