Uccideranno 1900 Canguri E Dicono Che E’ “Per Il Loro Bene” E Quello Della Natura

Non è la prima volta che arrivano notizie di azioni irrazionali contro gli animali dell’Australia. Quando si parla di Australia si pensa subito ai canguri e forse anche ai Koala, ma i canguri in particolar modo sono l’emblema del paese, e anche cosi l’Australia è pronta a lanciare un uccisione irrazionale di 1900 canguri nel 2016.

C

Il governo Australiano è intenzionato ad ucciderli per controllarne la popolazione. I motivi citati dal governo sono che: “la crescente popolazione dei canguri sta causando la perdita di vegetazione e anche che porta alla completa degradazione di alcune aree che può causare un impatto devastante sull’ambiente”.

ca

Vogliono usare il metodo del “colpo certo” della WSPA un metodo che questa ONG Internazionale promuove in ogni paese dove atterra, e osano chiamarlo metodo “umanitario” (consigliano di applicarlo anche sui cani), questo metodo consiste in una eutanasia fatta con una pallottola nel cranio, che di “certo” ha ben poco cosi come l’etica di questo metodo che è a dir poco inesistente.

Purtroppo questa non è la prima volte che l’Australia organizza uccisioni di animali come i canguri e i Koala. L’anno scorso l’Australia pretendeva di uccidere 2 milioni di gatti e sempre l’anno passato ha suggerito di far diventare la caccia al coccodrillo un passatempo per i turisti. Certo è che questo ci dimostra che qualcosa in questo paese non va!!

cang

Nel 2008 hanno assassinato quasi 4000 canguri. Il “tiro certo” consigliato dalla WSPA non ha niente di certo in realtà perche le possibilità di colpire il cranio a distanza sono piuttosto mediocri, con il rischio di lasciare l’animale ferito e agonizzante e peggio ancora molti baby canguri resteranno orfani morendo lentamente.

Le organizzazioni attiviste dicono che queste uccisioni non hanno niente a che fare con il benessere “ecologico”, bensi con il commercio di carne di canguro.cangur

Apparentemente non ci sono prove scientifiche o argomentazioni valide che attestino o provino che vi sia una sovrapopolazione di canguri. Non importa quale sia la scusa utilizzata dai governi, uccidere gli animali non è mai una soluzione giusta.