Salvò un cucciolo di leone da una morte certa. Guardate dopo 4 anni cosa succede quando si incontrano…

Valentin Gruener ha scoperto che amava i gatti quando era ancora un bambino. Fin dalla tenera età ha cominciato a prendersi cura degli animali feriti, in casa e crescendo, anche il suo interesse per i felini ha continuato a crescere.

Valentin, che ama anche viaggiare, è voluto diventare un veterinario, unendo così le sue due passioni. Ma forse non avrebbe mai immaginato dove lo avrebbero portato.

Valentin ha cominciato a viaggiare e in una fattoria in Namibia, ha incontrato il danese Mikkel Legarth. I due condividevano l’amore e la passione per gli animali selvatici, in particolare modo per felini, e questa reciproca passione è servita da catalizzatore per un progetto.

Insieme hanno deciso di formare un progetto di natura selvaggia nel 2009, lo scopo era quello di creare legami più forti tra gli esseri umani e la natura. Il “Progetto Wildlife Modisa” è ora un’organizzazione che lavora per conservare la fauna selvatica in Botswana.

E grazie a un’amicizia particolare ma fantastica, sempre più persone si sono interessate all’organizzazione.

Quattro anni fa, Valentin ha trovato un cucciolo di leone abbandonato nel deserto, aveva solo 10 giorni e sua madre era scomparsa. Se non fosse stato per lui, sicuramente sarebbe morto.

Valentin lo ha chiamato Sirga.

Sirga è sopravvissuta con la cura del suo nuovo padre, che l’ha alimentata con una miscela di panna, latte, uova e vitamine.

Nel corso dei mesi si è sviluppato un legame molto forte tra i due.

Il piccolo cucciolo di leone pesava 9 chili quando è stato trovato, ora Sirga pesa 136 chili.

Ma non ha mai dimenticato chi l’ha salvata.

Non c’è dubbio che questi due siano grandi amici.

Secondo Valentin i due giocano spesso nella riserva del Botswana, e Sirga è sempre felice quando lo vede.

Probabilmente crede che Valentin appartenga al suo branco.

Anche se sembra essere un gatto affettuoso, la verità è un’altra: non ama gli estranei, solo Valentin può entrare nell’area recintata.

Sotto la supervisione di Valentin, Sirga caccia nella riserva, per molti versi sembra essere come ogni leone selvaggio.

“Noi non vogliamo che sia come gli altri leoni in cattività, che vengono alimentati da un flusso di turisti”, dice Valentin al Daily Express.

Lei caccia antilopi e ha imparato a strisciare in silenzio e ad aspettare con pazienza, sono due doti importanti per essere un buon cacciatore.

Ma quando si tratta di Valentin, tutto ciò che chiede Sirga è amore.

“Non gli è mai passato per la mente di attaccarmi e non mi sono mai preoccupato di questo ” afferma Valentin al Daily Express  e continua:

“Abbiamo fiducia l’un l’altro, lei si allontana istantaneamente se glielo chiedo.”

Possono anche non vedersi per diversi giorni, ma quando si incontrano di nuovo non è cambiato nulla.

Nel video di seguito si potrà vedere questa amicizia unica, in tutto il suo splendore.