Sacerdote vuole l’eutanasia per la cagnolina che assiste alla messa, dicendo che è puzzolente

Chi ha detto che la casa del signore è solo per esseri umani? Sembra che per alcuni sacerdoti gli animali non sono degni di entrare nella casa del Padre…

CUCU

Una cagnolina senza casa di nome Adelaide, ha cominciato spontaneamente a partecipare alle messe ogni giorno, nella città di Monte Horebe in Paraiba, Brasile.

La piccola cagnolina è conosciuta in tutta la città e presto è diventata conosciuta anche nei canali sociali, infatti tutti coloro che conoscevano la sua storia e i fedeli stessi della chiesa erano felici della sua presenza. Alla fin fine, la chiesa è la casa del padre ….. e il padre è padre di tutta la creazione…. compresi gli animali.

Ma sembra che per alcuni di quelli incaricati di diffondere la parola di Dio, la casa del padre ha limiti di accesso per gran parte delle sue creazioni.

sf

Questo è quello che è successo quando è arrivato il nuovo sacerdote Francisco Mendez, non ha gradito la presenza di Adelaide ed ha persino suggerito l’eutanasia dicendo che puzzava troppo.

La reazione del nuovo sacerdote non che le sue parole, sono state riportate ai rifugi,  i quali hanno spiegato che il cane è di proprietà della comunità e che tutti si prendono cura di lei dandole tutto ciò di cui ha bisogno, non potendo nessuno permettersi di tenerla.

Immagine

A quanto pare pero il sacerdote si è sentito profondamente indignato nel vedere il cane sdraiato davanti all’altare che distoglieva l’attenzioni dei fedeli dal suo sermone. La cosa peggiore pero è che quando un “leader” ha dei seguaci, essi sono capaci di tutto pur di eseguire il suo volere ed è quello che è accaduto ad Adelaide.

La povera cagnolina si è presentata davanti alla chiesa il 27 maggio, come faceva tutti i giorni ma questa volta ululava di dolore. Ovviamente la messa si è conclusa appena è apparsa Adelaide dolorante, i parrocchiani hanno portato subito la cagnolina dal veterinario, il quale ha affermato che le è stata buttata dell’acqua bollente addosso.

jhvj

L’accaduto è arrivato alle orecchio di Padre Fabio de Melo, un sacerdote con con migliaia di seguaci, ha espresso il suo disdegno nei confronti di ciò che è accaduto dall’arrivo di Padre Francisco replicando che “Gesu pose le mani sui malati , molti dei quali lebbrosi, che certo non profumavano e mai ha rifiutato di ricevere qualcuno nella sua casa”.

Padre Fabio de Melo ha sollecitato la comunità ad intervenire, per evitare che la storia della dolce cagnolina si concludesse in maniera più tragica. Pochi giorni dopo Adelaide è stata adottata da una signora che ha guidato per 10 ore per venire a prenderla, adesso la dolce cagnolina avrà una famiglia che si prenderà cura di lei.