L’uomo si trovava in coma da diversi giorni. Poi la moglie portò il suo amato cane a fargli visita in ospedale e ciò che successe lasciò i medici a bocca aperta…

Questo ingegnere civile di nome Andy Szasz ha 62 anni e soffre di cancro al colon. Gli è stato indotto il coma perché si era ammalato di polmonite e aveva smesso di respirare un giorno dopo l’arrivo in ospedale. L’uomo si è risvegliato grazie alla visita del suo cane Teddy di 4 anni. Szasz ha sempre provato un immenso amore per il suo amico a 4 zampe..

I medici erano sicuri che l’uomo per il momento non si sarebbe svegliato e che sarebbe dovuta passare un altra settimana prima che il paziente riprendesse conoscenza.

E’ stata Estelle, la moglie di Andy, a fare tutto il possibile perché il cane avesse il permesso di entrare in ospedale e di far visita al suo amato umano. Lei è sicura che suo marito abbia sentito la presenza di Teddy e si sia così svegliato molti giorno prima del “previsto”.
Estelle
Estelle

Teddy è stato adottato dalla famiglia di Andy tre mesi prima che l’uomo scoprisse di essere affetto da cancro al colon. E’ stata un amicizia nata in un momento molto particolare della vita di Andy e questo ha reso il loro rapporto ancora più profondo.

Estella dice:

“Non vi è dubbio che parlare con Teddy ogni giorno dopo che Andy si era svegliato, ha  accelerato il suo recupero.”

Andy e Teddy
Andy e Teddy

“Riuscire ad ottenere il permesso di portarlo in ospedale, ha fatto si che Andy si riprendesse  molto più velocemente di quanto i medici si aspettavano. Teddy è un cane incredibilmente dolce e leale, ha sempre avuto un rapporto speciale con Andy “.

Teddy
Teddy

In ospedale è permesso che gli animali domestici facciano visita ai pazienti, ma non possono entrare nelle loro stanze, solo incontrarsi all’esterno dei reparti, Teddy era un’eccezione speciale, è stato trasportato all’interno di una borsa, come se si trattasse di contrabbando.

Fiona Hall, caposala nel reparto di terapia intensiva generale ha detto:

“Può essere di enorme beneficio per i pazienti, le loro famiglie, gli amici e il personale, poter portare il proprio animale.”

L'uomo risvegliato dal suo cane
L’uomo risvegliato dal suo cane

“Potrebbe essere di grande aiuto per il recupero dei pazienti, fornirebbe un’esperienza più piacevole e familiare a ciò che altrimenti risulta spesso essere un lungo e scomodo stallo in ospedale.”

E ‘stato dimostrato che i cani aiutano a stimolare i sensi dei pazienti, rendendo il loro recupero più rapido.

Andy, Estelle e Teddy
Andy, Estelle e Teddy

Andy è stato dimesso ed ha potuto passare il Natale con la sua famiglia, si sta riprendendo completamente per poter passeggiare di nuovo con il suo prezioso Teddy e dargli tutto l’amore che merita.