Proprietari cercano di ucciderla 3 volte, ora la cagnolina può fare sogni tranquilli

La cattiveria delle persone delle volte non ha mai fine. Spesso l’uomo se la prende con l’essere più innocuo del mondo, che non farebbe mai del male al proprio padrone, il cane. Ogni giorno si sentono moltissime storie di maltrattamenti sugli animali, di persone che lasciano legati i propri cani tutto il giorno lasciandoli senza cibo ne acqua in luoghi isolati. Questo avviene nonostante il maltrattamento degli animali è punibile penalmente, arrivando a una reclusione dai tre ai 18 mesi e una multa che può andare dai 5.000 fino ai 18.000 euro.

Un esempio di storia raccapricciante è di questa povera cagnolina di nome Molly, maltrattata dai propri proprietari che l’hanno anche cercata di uccidere per ben 3 volte.

Molly ha un passato molto brutto che nessun animale dovrebbe avere. Ha subito per molto tempo maltrattamenti dal suo proprietario, tanto che ha cercato di ucciderla per ben 3 volte.

Fortunatamente è riuscita a sopravvivere, uscendosene con un problema della pelle. Successivamente, a seguito della mancanza di cure, ha cominciato a perdere il pelo. Le sue giornate buie finirono quando venne salvata da Sidewalk Specials, un associazione di volontari che dedicano il loro amore agli animali.

Si sono occupati di curare la sua pelle, e con molta pazienza e stupore, è guarita del tutto. Il cane si mostrava molto dolce nei loro confronti, sicuramente aveva capito che la stavano aiutando.

Così i volontari hanno finalmente potuto cercare una nuova famiglia per la piccola Molly, che non ha tardato ad arrivare.

Molly è stata adottata da una fantastica donna, grande amante degli animali, che si sta prendendo cura di lei. Ha anche due fratellini, due cagnolini, con cui poter giocare e passare felicemente le sue giornate.

Speriamo che altri cani abbiano la fortuna di Molly nell’essere salvata e presa da una nuova famiglia, che li possa amare e fargli dormire sogni tranquilli, privi da ogni tipo di preoccupazione.

Articoli correlati