Il piccolo opossum è intrappolato sotto un tronco caduto. Ciò che accade poco dopo, ci riscalda l’anima.

Cosa farebbe la maggior parte della gente, se passeggiando per il bosco, si trovasse di fronte ad un piccolo animaletto in difficoltà? Questo è quello che è successo a Jeff Baird e un suo amico. Il giorno prima, c’era stata una tempesta che aveva colpito la zona. Evidentemente un albero è accidentalmente caduto sopra un povero procione, lasciandolo intrappolato. ll piccolo animale era prigioniero del tronco, dalla vita in giù e sicuramente sarebbe morto in maniera terribile se Jeff non lo avesse visto. Fortunatamente a vedere il procione spaventato, sono stati due uomini di cuore.

Passavano sul sentiero con la Jeep quando hanno notato il povero piccolo. Si sono subito fermati, hanno preso un attrezzo specifico per alzare tronchi, che si trovava già nella Jeep, e si sono messi all’opera. Chissà che non fossero andati nel bosco appositamente per aiutare qualche animale in difficoltà dopo la tormenta. Hanno piazzato l’attrezzo e sollevato il tronco più che potevano, ma il piccolo animale ancora non riusciva a liberarsi.

Essendo che il procione era terrorizzato e non volevano spaventarlo di più, l’amico di Jeff gli ha messo una felpa sul volto, così che non vedesse ciò che succedeva. Poi Jeff ha preso una pala e ha cominciato a scavare con attenzione il terreno sotto l’opossum. La cosa che più li preoccupava è che forse l’animale aveva riscontrato ferite alle zampe e non sarebbe stato in grado di camminare. Invece quando finalmente l’opossum si è liberato è corso via ed è persino riuscito ad arrampicarsi sopra un albero, come se non avesse riscontrato alcun tipo di danno fisico. E’ bellissimo poter ammirare l’essere umano, quando tira fuori la parte veramente Umana della nostra specie. Molte persone avrebbero tirato avanti, fregandosene della sofferenza e del triste destino che attendeva questo povero animaletto. Non possiamo fare altro che ringraziare questi due eroi.