Opossum trovata quasi morta, abbraccia l’umana che gli ha salvato la vita

Questa storia di bello ha solo il lieto fine che comunque non è poco, ma anche la constatazione che spesso gli animali sanno essere più sensibili degli esseri umani. Judy Obregon stava tranquillamente guidando assorta nei suoi pensieri, doveva vedere sua suocera che non stava molto bene ,  quando all’improvviso nota qualcosa in mezzo alla strada.

Brusca frenata, poi scende dalla macchina, si avvicina lentamente a quel povero esserino agonizzante sull’asfalto, si trattava di un opossum che la guardava con occhi imploranti. Era evidentemente ferito, e, quello che era chiaro era che,  non era stato investito bensì, probabile,  colpito con un’arma da fuoco.

L’opossum si era trascinato faticosamente in mezzo alla strada rischiando di essere investito solo perchè sembrava voler  chiedere aiuto. Sembra impossibile ma è proprio così, quell’esserino indifeso che perdeva copiosamente sangue, stava tentando di chiedere aiuto.

Impietosita, Judy, prende una scatola che aveva in macchina e cambia i suoi piani per quella serata. Porta l’opossum da una sua amica, Thabata, che si occupa di ritrovare e curare animali feriti e in difficolta’. Durante tutto il tragitto, l’animaletto non ha mai tentato di mordere, non si è mai dimostrato aggressivo considerando poi l’indole di questi animali selvatici. Sembrava aver capito che ci si stava adoperando per salvarla, si, perchè appena arrivata al centro di recupero, Thabata ha subito fatto un’altra scoperta, l’opossum era gravida e stava difendendo non solo la sua vita ma anche quella dei suoi piccoli.

Dopo essere stata curata, la dolce opossum si è ristabilita e ha deciso di ringraziare Judy in un modo tutto speciale, con uno straordinario abbraccio. L’opossum verrà liberata in un grande parco dove la caccia è bandita.

L’opossum riverso in strada ferito.

Judy scende dalla macchina e lo avvolge in un panno prima di porlo delicatamente in una scatola.

Il fragile opossum è una femmina gravida e il fidanzato di Judy la porta da Thabata in un centro di recupero per animali feriti.

L’opossum è stato ferito con un fucile da caccia.

Non è intimorito, vuole solo essere aiutato.

Adesso stà bene e viene liberato dove la caccia è proibita.

 

.

Fonta:http://www.boredpanda.com.

Lascia un commento