L’Uomo Prende La Sua Calbro 38 Per Porre Fine Alla Vita Di Un Armadillo, Ma Ciò Che Accade Quando Parte Il Colpo ……..

Un uomo cercò di porre fine alla vita di un piccolo armadillo perché quest’ultimo si trovava nella “sua proprietà”, ma si ritrovò in ospedale dopo che il proiettile colpì la dura corazza dell’animale.

L’uomo che vide il piccolo animale nella sua proprietà, come fanno le persone che non hanno il minimo rispetto per la vita di un’altro essere, andò a prendere il suo revolver calibro 38 per cercare di uccidere il piccolo “intruso”.

Anteprima

Sia chiaro per tutti che prima o poi, il male che si fa, si paga, c’è chi riceve la sua punizione negli anni e chi invece si trova ad affrontare il “Karma Istantaneo” una sorta di “punizione” che avviene nel momento in cui si compie un atto malvagio. Questo è quello che è successo all’uomo quando ha deciso di mettere fine alla vita di un piccolo armadillo. Nel colpire il povero animale che è dotato di una corazza molto dura, il proiettile è rimbalzato fino a finire dritto nella faccia dell’uomo.

L’uomo fu subito trasportato all’ospedale vicino alla città di Texarkana, in Texas, dopo che la moglie ha chiamato i soccorsi. La polizia ha detto che l’uomo avrebbe dovuto subire un operazione alla mandibola perché potesse riacquistare la funzione della bocca.

Non si sa con precisione che fine abbia fatto l’armadillo ma secondo la testimonianza della moglie del l’uomo, quando è uscita di casa per vedere cosa fosse successo e soccorrere il marito, l’animale non c’era più, non sarebbe la prima volta che questa piccola creatura sopravvive a simili aggressioni.

Per alcuni, la cosa più semplice per liberarsi di un “intruso” è togliere la vita all’animale, forse è un modo per sentirsi padroni delle proprie vite e del proprio habitat, ma molti non hanno presente che siamo noi umani che invadiamo l’habitat degli animali e che essi hanno tutto il diritto di permanere dove vogliono.

Almeno questa volta, la giustizia divina ha colpito, dando all’aggressore ciò che si meritava.