La foto della piccola cagnolina depressa nel canile, fece il giro del web e molti si lamentarono del fotografo che l’aveva lasciata lì, ma guardate cosa è successo poco dopo.

John Hwang è un fotografo e amante degli animali che frequentemente visita diversi rifugi situati a Los Angeles. Gode del tempo che trascorre in loro compagnia, e li aiuta anche a trovare una casa per trascorrere il resto della loro vita,, grazie alle coinvolgenti fotografie che pubblica.

In una delle sue visite, il fotografo incontrò un cane adulto. John stava semplicemente camminando per la Shelter Baldwin Park Animal quando si ritrovò davanti a una cagnolina di 10 anni, che stava rannicchiata in un angolo lontano dalla porta, non si muoveva. Sembrava depressa e, naturalmente, ciò lo fece sentire dispiaciuto per lei, ma non pensò che lei avesse interesse di avvicinarsi a lui. “La prima cosa che ho pensato è che questo cane era molto timido o depresso, motivo per cui probabilmente non voleva interagire con me”, ha detto John. “Sono rimasto sorpreso quando si è avvicinato, mi ha guardato.”

Non appena questa piccola si accorse che John stava passando, lei camminò  verso di lui , è così che si rese conto che aveva uno strano tremore. Era come se il suo corpo non stesse funzionando correttamente. “Sembrava non coordinare i suoi movimenti , il modo in cui si muoveva era piuttosto strano. Era così spettinata e fuori di sé … Ma il suo cuore sicuro funzionava perfettamente “, ha detto John.

La cagnolina ha provato ad avvicinarsi e ad annusarlo da una distanza di sicurezza per cominciare. Ma quello è durato alcuni secondi, finché ha premuto il suo corpo contro il recinto … implorato amore.

È così che John ha iniziato a toccarla e ad accarezzarla, sono rimasti così per molto tempo, godendosi la reciproca compagnia. È un modo bellissimo per iniziare l’amicizia. “Probabilmente potremmo rimanere così tutto il giorno, sembrava apprezzare molto. Ero sicuro!£ Anche se la piccola sembrava a prima vista molto distaccata, mostrò a John che aveva molto amore da dare.

Questa è la prova che non possiamo giudicare un libro dalla copertina, come dice il saggio. Alla fine, le foto fecero il giro del web e Cathi Perez, un volontario di un altro rifugio che salva i cani dai rifugi, si è recato dal cane che ha chiamato Annabelle per trovarle una casa.

“Era così entusiasta di uscire e andare in giro. Era così felice la seconda volta che se ne andò. Non era lo stesso cane “, disse Cathi. Dopo aver ricevuto tutte le attenzioni del veterinario, Cathi l’ha accolta temporaneamente nella sua casa, ma dopo pochi giorni è stata adottata da una donna con la quale potrà vivere circondata dall’amore e dalla dolcezza che ha sempre meritato.

Articoli correlati