La figlia voleva adottare il cucciolo, ma il padre era tassativamente contrario a far entrare il cane in casa, così elencò alla figlia tutte le responsabilità che questo comportava. Ma in realtà l’uomo aveva un solo motivo per non volerlo.

Molti di noi abbiamo sperimentato la delusione quando i nostri genitori ci hanno impedito di portare a casa degli animali, soprattutto quando eravamo bambini o durante l’adolescenza. O perché non c’è abbastanza spazio per averlo, perché è una spesa molto grande o perché è una grande responsabilità, l’ adozione di un animale domestico non è un problema che viene preso alla leggera .

Una giovane donna in Cile ha fatto ridere i social network quando ha diffuso su Twitter come era stata la sua esperienza quando ha detto a suo padre che avrebbe portato a casa un cucciolo. Come spesso accade con la maggior parte dei genitori, l’uomo ha rifiutato categoricamente questa possibilità e glielo ha fatto sapere attraverso una serie di messaggi su WhatsApp: insieme al rifiuto, l’uomo ha elencato alla ragazza tutte le responsabilità da affrontare , fin dall’inizio, con l’arrivo dell’animale alla casa: l’alimentazione, la cura, vermifugo e vaccinazioni e, che ognuna di queste cose comporta una spesa notevole.

Inoltre, il cucciolo deve essere educato in modo che non distrugga il giardino e, come se tutto ciò non bastasse, con l’arrivo della stagione estiva (che in Cile coincide con i mesi di dicembre, gennaio e febbraio), le famiglie partono in vacanza e alcuni animali domestici sono lasciati alle cure degli altri .

Tutte queste ragioni non hanno fatto cambiare idea alla ragazza,  al contrario, la ragazza ha risposto a suo padre con una serie di foto in cui possiamo vederla con il cane in braccio. In cui aveva scritto: “troppo tardi!”

Il cucciolo è stato il benvenuto e il padre ha confessato alla giovane donna nella conversazione di WhatsApp che la ragione del suo rifiuto è che tende ad affezionarsi agli animali, e quando muoiono, soffre molto. La stessa cosa succede a molte altre persone, che inizialmente non vogliono animali e poi diventano i loro compagni inseparabili.

Articoli correlati